Focaccia dolce, la ricetta di Fulvio Marino

La ricetta della focaccia dolce di Fulvio Marino, il dolce di oggi 23 febbraio 2021 per E’ sempre mezzogiorno. Una vera delizia la focaccia con lo zucchero che completa tutto ma in più Fulvio Marino aggiunge anche la crema pasticcera come ripieno, una vera bontà. Con o senza crema la focaccia dolce di Fulvio Marino è da provare. Non perdete questa e le altre ricette di oggi 23 febbraio 2021 di E’ sempre mezzogiorno, le ricette di Antonella Clerici e dei suoi collaboratori in cucina. Oggi Antonella Clerici era un po’giù ma con una focaccia con la crema così golosa non poteva non sentirsi meglio. Prosciutto e burrata o anche culatello per chi adora la focaccia dolce con il salato. 

RICETTE FULVIO MARINO E’ SEMPRE MEZZOGIORNO – LA RICETTA 

Ingredienti: 500 g di farina 00, 80 g di zucchero, 130 g di burro,  150 g di lievito madre (oppure 10 g di lievito di birra fresco), 2 uova, 200 g di acqua, 10 g di sale, scorza d’arancia grattugiata

Preparazione: versiamo la farina nella ciotola (una farina importante con almeno 14% di proteine), aggiungiamo il lievito madre (oppure 10 g di lievito fresco di birra). Aggiungiamo metà dell’acqua, lo zucchero e le uova leggermente sbattute. Iniziamo a impastare, questa volta Fulvio Marino utilizza l’impastatrice, ma possiamo farlo anche a mano. Impastiamo con il gancio per almeno 5 minuti. 
Adesso aggiungiamo la scorza d’arancia grattugiata, il sale, aggiungiamo l’acqua necessaria, dopo 10 minuti aggiungiamo il burro a pomata a pezzetti. Facciamo andare altri 3 o 4 minuti.

Facciamo lievitare per 3 ore a temperatura ambiente coperto ma gli ultimi 20 minuti mettiamo la ciotola in frigo. 

Togliamo dal frigo e facciamo le palline, Fulvio ne fa solo due. Passiamo i panetti schiacciati nello zucchero semolato. Disponiamo nello stampo imburrato e stendiamo la focaccia. Aggiungiamo altro zucchero sopra. Facciamo lievitare altre 2 ore a temperatura ambiente. Schiacciamo leggermente la focaccia, creiamo i classici buchi. 

Mettiamo in forno a 200° C per 10 minuti e poi a 180° C per 15 minuti, dipende dalla pezzatura. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.