Torta alle arance, la ricetta di Luca Perego

La ricetta della torta alle arance ed è la ricetta dolce di Luca Perego per le ricette Detto Fatto di oggi 25 marzo 2021. Un’ultima torta alle arance prima delle ricette dolci di primavera ed è un dolce semplice da preparare ma sembra anche delizioso. La torta cotta la facciamo intiepidire e poi capovolgiamo. E’ necessario usare la carta forno sulla base. Ancora più bella lucida, basta solo un po’ di acqua e della marmellata all’arancia. La torta con le arance perfetta per la colazione e la merenda ma se aggiungiamo magari anche una crema sarà perfetta anche come dessert. 

RICETTE DETTO FATTO – TORTA ALLE ARANCE DI LUCA PEREGO

Ingredienti: 250 g di zucchero, 250 g di farina 00, 170 g di burro morbido, 100 ml di spremuta di arancia fresca, 50 g di latte, 4 uova intere, 2 arance, 2 cucchiai di zucchero, la scorza di 1 arancia, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale – Per decorare 4 cucchiai di marmellata all’arancia e 1 cucchiaio di acqua

Preparazione: nella ciotola montiamo per 4 o 5 minuti il burro morbido con lo zucchero, la scorza d’arancia grattugiata e un pizzico di sale, possiamo farlo nella planetaria o mano. Otteniamo un composto spumoso e aggiungiamo le uova, amalgamiamo con cura.

Aggiungiamo poi il latte e il succo d’arancia, la spremuta fresca, amalgamiamo e uniamo farina e lievito che abbiamo già setacciato insieme. Amalgamiamo bene il tutto.

Imburriamo solo il bordo della tortiera e infariniamo, poi imburriamo la base e adagiamo sopra un disco di carta forno tagliato su misura. Sporchiamo con un po’ di burro anche la carta messa sulla base, serve per fare caramellare le arance.

Laviamo e asciughiamo le arance, tagliamo a fette tonde e disponiamo sulla base della tortiera. Cospargiamo con due cucchiai di zucchero e versiamo sopra il composto, livelliamo. Mettiamo in forno a 170 – 175° C per circa 30 – 35 minuti. Sformiamo la torta fatta intiepidire, spennelliamo sulla superficie con le arance un composto di marmellata e acqua, così sarà lucida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.