La prova del cuoco ricette 1 giugno, pappardelle al sugo del cortile di Luisanna Messeri

La ricetta delle pappardelle al sugo di cortile è tra le ricette La prova del cuoco di oggi 1 giugno 2017, è la ricetta del primo piatto di Luisanna Messeri. Oggi Lorenzo Branchetti ci ha condotti nel futuro e tra qualche decennio, nel 2050, cosa si mangerà? Luisanna Messeri è convinta che le pappardelle ci saranno sempre e che sia perfetta la ricetta con il sugo di cortile, quindi con il petto d faraona, con i pomodori, con il classico soffritto e ovviamente abbondante formaggio grattugiato. Un errore nella grafica degli ingredienti oggi durante la puntata de La prova del cuoco non ci permette di suggerirvi le dosi esatte degli ingredienti ma davvero possiamo farne anche a meno per questa ricetta. Ecco come Luisanna Messeri ha preparato oggi 1 giugno 2017 le pappardelle con sugo di cortile.

Altre ricette La prova del cuoco oggi, clicca qui

Pappardelle

Ingredienti: in aggiornamento

Preparazione: impastiamo farina e uova, stendiamo la sfoglia e otteniamo le pappardelle.

Facciamo il classico soffritto cin dadini di carota, cipolla e sedano. Facciamo un trito di aglio e rosmarino. Tagliamo a striscioline sottili il petto di faraona e aggiungiamo in padella con il soffritto già rosolato sia la carne che il trito. Sfumiamo con il vino. Facciamo rosolare la carne. Tagliamo i pomodorini a pezzi, aggiungiamo in padelle e facciamo cuocere mezz’ora.

Cuociamo le pappardelle in acqua bollente e salata con un di olio, scoliamo e saltiamo in padella. Completiamo con pepe e formaggio grattugiato.

Dopo aver scritto per voi anche questa buonissima ricetta suggerita nella puntata de La prova del cuoco in onda oggi vi ricordiamo che visitando la sezione cucina del nostro sito potrete leggere tutte le ricette di questa stagione de La prova del cuoco ma non solo. Troverete anche quelle preparate negli scorsi anni. Inoltre avrete anche a disposizione tante altre ricette golose e facili da preparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.