Rigatoni alla carbonara: una ricetta di Anna Moroni

Si torna a cucinare in compagnia di Anna Moroni, che cosa ci propone nella prima puntata di Ricette all’Italiana in onda in questa nuova edizione su Rete 4? Dalla puntata di Ricette all’Italiana di oggi 19 ottobre 2020 arriva la ricetta dei rigatoni alla carbonara, un grande classico. Oltre a questa ricetta, Anna Moroni ha anche preparato la ricetta del tortino di baccalà con patate.

Ma torniamo ai rigatoni alla carbonara, un piatto tipicamente romano. Quale sarà la versione di Anna Moroni per questa ricetta? Prendiamo appunti, eccola per voi. Annabruna ha cucinato insieme alla maestra di cucina.

RIGATONI ALLA CARBONARA DA RICETTE ALL’ITALIANA: UNA RICETTA DI ANNA MORONI

Iniziamo come sempre dagli ingredienti: 300 grammi di rigatoni, 200 gr di pancetta, 1 cucchiaio di olio, 100 grammi pecorino romano grattugiato; 60 gr parmigiano grattugiato, 1 uovo, 2 tuorli, sale e pepe

Per prima cosa mettiamo a bollire l’acqua. Ricordiamoci che va salata una volta che inizia a bollire. Anna usa per questa ricetta la pancetta perchè per la carbonara a lei piace fare così. Puliamo per bene la pancetta, va tolta la parte dura. Per la carbonara facciamo dei tocchetti di un centimetro che poi vanno tagliati anche a metà.

Mettiamo su una padella e quando è bel calda mettiamo un filo d’olio. Facciamo rosolare per bene la pancetta ( possiamo anche non farlo con l’olio). Prendiamo le uova. Rompiamo un uovo alla volta. Sbattiamo per bene le uova. Uniamo il pepe. Quando la pasta è pronta la scoliamo e la mettiamo in padella con la pancetta. Versiamo sopra le uova, la pasta deve essere ben calda. Mettiamo il formaggio e continuiamo a girare, usiamo sia il pecorino che il parmigiano. Aggiungiamo un po’ di acqua di cottura. Continuiamo a mescolare e poi impiattiamo. La carbonara è servita. Anche se Annabruna non ha passato l’esame questa volta, o forse solo a metà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.