Ricette Antonella Ricci: chitarrine con cardi e pancetta croccante E’ sempre mezzogiorno

Antonella Ricci prepara le chitarrine con cardi e pancetta croccante, una ricetta E’ sempre mezzogiorno con i cardi, un’ottima idea perché i cardi purificano, sono buoni se ben cucinati. Antonella Ricci propone la ricetta dei cardi per un primo piatto, le chitarrine o anche altro formato di pasta. Prepariamo tutto in casa con i consigli della dolce Antonella Ricci ma se vogliamo possiamo anche comprare la pasta già pronta. La pasta con i cardi ma non solo perché ci sono più ingredienti e passaggi da copiare in questa ricetta di oggi 25 gennaio 2021 di E’ sempre mezzogiorno. Se non abbiamo i cardi sostituiamo con i carciofi. 

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO OGGI 25 GENNAIO 2021 – LA RICETTA DELLE CHITARRINE CON CARDI E PANCETTA

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: togliamo tutti i filamenti ai cardi, ci aiutiamo con il coltello. Sbollentiamo per 10/15 minuti in acqua. Scoliamo e tagliamo a julienne ma non troppo sottile altrimenti si spezzano.

Impastiamo la semola rimacinata di grano duro con le uova intere, mettiamo il panetto avvolto nella pellicola in frigo per 1 ora. Stendiamo la sfoglia con uno spessore di 3 mm. Dobbiamo avere anche l’attrezzo per gli spaghetti alla chitarra, ed ecco che la pasta è pronta. Possiamo ovviamente comprare la pasta già pronta.

In padella scaldiamo un po’ di olio di oliva con il cipollotto fresco a fettine, aggiungiamo qualche pomodorino, facciamo andare, poi aggiungiamo i cardi lessati e tagliati a julienne, un po’ di origano e facciamo andare aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta. 

Facciamo essiccare in forno le fette di pancetta. Allo stesso modo facciamo essiccare il pane tritato. Facciamo essiccare anche i capperi. Possiamo fare questo procedimento in forno o anche in padella. Tritiamo il tutto al coltello.

Cuociamo la pasta in acqua bollente e salata, scoliamo nella padella con i cardi, mantechiamo con il formaggio grattugiato, un po’ di sale se necessario. Facciamo saltare e serviamo con il trito croccante. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.