Carbonara di pesce, la ricetta di Simone Buzzi

La ricetta di Simone Buzzi della carbonara di pesce è il primo piatto di oggi 23 febbraio 2021 di E’ sempre mezzogiorno. Un piatto di pasta con il pesce, con gamberi, totani e poi con i tuorli e il formaggio grattugiato. Non è semplice preparare la carbonara, nella cucina di E’ sempre mezzogiorno oggi sono tutti d’accordo nel volere la cremina non troppo liquida. Completiamo il piatto di Buzzi di oggi con i gamberi crudi che però dobbiamo abbattere prima. Ecco la ricetta di oggi di Simone Buzzi per E’ sempre mezzogiorno e in più anche la ricetta dei gamberi avvolti nelle fette di guanciale.

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO DI SIMONE BUZZI – LA RICETTA DELLA CARBONARA DI PESCE

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: puliamo i totani, li apriamo e facciamo dei taglietti per evitare che in cottura si arriccino. Puliamo i gamberi togliendo il carapace, togliamo anche il budello nero. 4 li lasciamo interi e 4 gamberi li tagliamo a dadini. 

Nella ciotola condiamo con l’olio i gamberi a dadini e i tentacoli a pezzi dei totani. Versiamo nella padella antiaderente a fiamma alta, cuociamo abbassando la fiamma, pochissimo tempo e togliamo dal fuoco. Aggiungiamo il salmone ben pulito senza spine e a pezzettini. Aggiungiamo un pochino di acqua di cottura. Facciamo cuocere. Solo adesso aggiungiamo lo spicchio d’aglio e un pochino di acqua, completiamo la cottura. 

Cuociamo i paccheri in acqua bollente e salata. Scoliamo al dente e versiamo in padella con il pesce, saltiamo e togliamo l’aglio. 

Nella ciotola sbattiamo i tuorli con il formaggio grattugiato, il pepe fresco macinato. Togliamo la pasta dal fuoco e adesso aggiungiamo i tuorli, pepe macinato e torniamo sul fuoco, facciamo saltare aggiungiamo altro formaggio pecorino grattugiato. Ogni tanto togliamo la padella dal fuoco e continuiamo a saltare. Dobbiamo ottenere una cremina non troppo liquida. Serviamo subito completando con il gambero crudo abbattuto, formaggio grattugiato e pepe. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.