La ricetta del risotto ai carciofi di Franco Aliberti

E’ Franco Aliberti, lo chef anti spreco che ha preparato il risotto ai carciofi per le ricette Cotto e Mangiato di oggi 21 aprile 2021. Un primo piatto goloso e che fa anche bene ma inoltre con questa ricetta ai carciofi di Cotto e Mangiato non si butta via niente. Con gli scarti dei carciofi prepariamo un brodo che ci servirà per la cottura del riso. Non perdete questa e le altre ricette Cotto e Mangiato ancora una volta un’ottima idea per portare in tavola un pranzo o una cena perfetti. Ecco la ricetta del risotto ai carciofi di oggi con Tessa Gelisio e lo chef Franco Aliberti. 

RICETTE COTTO E MANGIATO – RISOTTO AI CARCIOFI 

Ingredienti: 700 g di carciofi mammole, 350 g di riso carnaroli riserva San Massimo, sale, pepe e olio di oliva

Preparazione: puliamo i carciofi e il consiglio è quello di indossare i guanti o di strofinare le mani con il limone, altrimenti le avremo tutte nere. Tagliamo via le foglie esterne, dure e spesse, arriviamo fino alle tenere, tagliamo anche le punte che sono dure e tutti questi scarti li condiamo con sale, pepe e olio, chiudiamo nella carta forno e cuociamo a 185° C per 15 minuti. Quindi versiamo nella pentola con acqua fredda e facciamo sobbollire mentre prepariamo tutto il resto.

Tagliamo il gambo die carciofi, togliamo la parte più esterna e legnosa, mentre gambi puliti e un mezzo carciofo li cuociamo in acqua salata per 10 minuti, scoliamo e frulliamo con circa 15 g di olio e 90 g di acqua di cottura. Otteniamo una crema che setacciamo. 

Tagliamo sottili gli altri carciofi e una parte li cuociamo in padella con olio, aglio, sale e pepe coperti. L’altra parte li friggiamo, scoliamo su carta da cucina e saliamo.

Tostiamo il riso in pentola senza grassi, cuociamo col brodo di bucce tostate e a 8 minuti dalla cottura aggiungiamo la crema e i carciofi cotti in padella. Completiamo con olio, sale e pepe e serviamo con i carciofi fritti. 

Vuoi leggere altre ricette come questa?

SCOPRI IL CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.