Risotto alle ciliegie e raspadura, la ricetta del ritorno di Sergio Barzetti

Sergio Barzetti è finalmente tornato a E’ sempre mezzogiorno con la ricetta ovviamente di un risotto. Puntata del 26 maggio 2021 per E’ sempre mezzogiorno e la ricetta di Sergio Barzetti è il risotto alle ciliegie con raspadura. Se non troviamo il formaggio raspadura possiamo magari sostituire con formaggio asiago. E’ tempo di ciliegie e Barzetti ci ha regalato un bel piatto colorato, un primo piatto perfetto. Ciliegie e raspadura e il risotto E’ sempre mezzogiorno di oggi è un bentornato bellissimo. Sergio Barzetti ovviamente è negativo ma il covid gli ha lasciato degli strascichi, non è ancora in gran forma ma piano piano passerà tutto. Ecco intanto la ricetta del risotto con le ciliegie.

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO SERGIO BARZETTI – RISOTTO ALLE CILIEGIE E RASPADURA

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso


Preparazione: denoccioliamo le ciliegie. Nel pentolino versiamo il vino, lo zucchero, le ciliegie denocciolate, facciamo ridurre. Le ciliegie si sciolgono, bastano 10 minuti circa. Abbiamo uno sciroppo che teniamo da parte.

Prepariamo il brodo vegetale classico, con carota, sedano e cipolla. 

Nella pentola facciamo sciogliere il burro con l’alloro, aggiungiamo il culatello a pezzetti sottili e poi aggiungiamo il riso, facciamo tostare. Sfumiamo con un po’ di Lambrusco, mescoliamo e aggiungiamo il brodo vegetale, qualche ciliegia e portiamo a cottura mescolando ogni tanto e aggiungendo il brodo necessario. Saliamo e dopo 20 minuti circa è cotto. Aggiungiamo alla fien qualche goccia di limone, il formaggio grattugiato, mantechiamo, ancora una goccia di brodo, quindi la raspadura a scaglie sottili e mescoliamo bene. Aggiungiamo una noce di burro o il burro montato che Sergio Barzetti prepara con l’acqua gasata. 

Qualche fetta di culatello che disponiamo sulla teglia foderata con la carta forno, mettiamo in forno a 150° C fino ad ottenere un risultato croccante. 

Completiamo il riso con lo sciroppo, ancora scaglie di formaggio e il culatello croccante a pezzetti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.