Paella de mariscos, la ricetta di Zia Cri

Cosa ha preparato Zia Cri per il Ferragosto? La paella de mariscos ed è la ricetta che Cristina Lunardini ha suggerito sul suo profilo Instagram. Un primo piatto ottimo sempre ma in estate è perfetto. Tutto il procedimento è un po’ lungo perché si parte dalle cozze che vanno lavate in modo molto accurato, poi la cottura del riso e ovviamente gamberi, scampi, cozze. La preparazione è davvero abbastanza lunga ma soprattutto la ricetta di Zia Cri è piena di consigli e di preziosi segreti che rivela nei vari passaggi di questa ricetta. Tutto è descritto con cura dall’aglio alle dimensioni dei gamberi, dalla padella alla grossa manciata di pepe. Non perdete questa e le altre ricette di Zia Cri, la ricetta della paella de mariscos perfetta sempre. 

RICETTE ZIA CRI – PAELLA DE MARISCOS

Ingredienti: 1 kg di cozze 4 rametti di prezzemolo, 2 spicchi di aglio, pepe nero macinato al momento 
Per la preparazione delle vongole:1 spicchio di aglio, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, 500 gr di vongole, pepe nero macinato al momento 
Per completare la preparazione: 8 gamberi di grosse dimensioni, 8 scampi di medie dimensioni, 500 gr di seppie, 500 gr di calamari, 1 cipolla bionda, 1 spicchio di aglio, 1,2 lt di brodo di pesce, sale, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 150 gr di piselli (peso sgranato), 400 gr di riso tipo Bomba o Originario, 1 bustina di zafferano 

Preparazione: puliamo le cozze e le mettiamo ina pentola grande con rametti di prezzemolo, aglio intero e pepe macinato, mettiamo sul fuoco a fiamma vivace ed attendiamo che le cozze si aprano. Generalmente occorrono 5-7 minuti. Ogni tanto mescoliamo. Selezioniamo alcune cozze da tenere da parte per la decorazione della paella, mettiamo gli altri molluschi senza il guscio in una ciotola. Filtriamo il fondo di cottura con un colino a maglie fini e versiamo sulle cozze.

Per le vongole: tritiamo le foglie di prezzemolo con l’aglio e versiamo in una padella grande con l’olio. Dopo l’operazione di spurgatura, laviamo accuratamente le vongole sotto acqua corrente e versiamo nella padella. Uniamo una macinata di pepe, mescoliamo e copriamo, cuociamo per 5 minuti a fuoco vivo. Non mescoliamo, ma muoviamo di tanto in tanto gli ingredienti scuotendo la padella. Abbassiamo la fiamma nei successivi 10 minuti di cottura e bagniamo di tanto in tanto con un cucchiaio di liquido di cottura delle cozze e delle vongole tenute da parte, fino ad esaurirlo. 

“Lavare i gamberoni, con una forbice eliminare le zampette, le varie pendici, accorciare le antenne. Con uno stuzzicadente forare sulla schiena ed estrarre il budellino nero. Tenerli da parte. Lavare gli scampi, con una forbice eliminare le zampette, le varie pendici, accorciare le antenne e lasciare solo le due chele principali. Fare un’incisione sulla pancia, che aiuterà ad aprirli una volta cotti. Tenerli da parte. Lavare bene le seppie, pulirle eliminando le interiora, l’osso, la pelle, il becco e tagliarle a tocchettini. Metterli in un colino. Pulire i calamaretti lavandoli accuratamente sotto acqua corrente, rimuovere la testa, le interiora e la lisca. Tagliarli a rondelle di un centimetro abbondante di spessore e metterli nel colino. Pelare la cipolla, l’aglio e tritarli assieme molto finemente. Riscaldare il fumetto di pesce. Assaggiarlo e regolarlo di sale in modo che sia piuttosto saporito. Prendere la paella, unire metà olio e portarla sul fuoco. Farlo scaldare, quindi unire i gamberoni e gli scampi. Cuocerli per circa 4 minuti muovendoli e girandoli da entrambi i lati. Metterli in un contenitore, coprirli e tenerli da parte. Mettere il restante olio nella paella, unire cipolla e aglio tritati, quindi far dorare su fiamma media. Unire seppie e calamari e mescolare facendogli prendere colore. Unire poco fumetto e cuocere per 5 minuti a fiamma media. Unire i piselli, mescolare, unire un mestolo di fumetto di pesce e cuocere per 10 minuti a fiamma media. Unire il riso, la paprika e lo zafferano sciolto in un paio di cucchiai di fumetto di pesce. Unire cozze e vongole scolate dal liquido di cottura, da tenere da parte. Mescolare bene tutti gli ingredienti, quindi cuocere….”. Assaggiamo il riso, che dovrà essere quasi cotto e ancora abbastanza umido. Decoriamo con i gamberi, gli scampi e le cozze, quindi alziamo la fiamma per gli ultimi 2 minuti in modo che il fuoco sia piuttosto vivo. A fine preparazione spegniamo il fuoco, copriamo la paella con un foglio di carta da forno lavato e strizzato e lasciamo riposare 5 minuti, serviamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.