Zia Cri propone la ricetta sugo con funghi, stracchino e salsiccia

è semrpe mezzogiorno sugo funghi

Altra ricetta veloce di Zia Cri nella puntata di oggi 27 ottobre 2021 di E’ sempre mezzogiorno, la ricetta del sugo con funghi, stracchino e salsiccia. E’ la ricetta di un nuovo sugo veloce per una pasta perfetta in questo periodo. Niente panna questa volta, la ricetta di Zia Cri è però sempre in bianco, con lo stracchino. Usiamo il formato di pasta che preferiamo e magari abbiamo già in cucina quello che ci serve per fare questo primo piatto. Funghi misti o i funghi che preferiamo, magari anche i porcini, poi la salsiccia e lo stracchino, è un piatto che piacerà a tutti, anche se ai bambini non andrebbero dati. Ecco come si fa il primo piatto con la ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi, la ricetta del sugo con funghi stracchino e salsiccia di Cristina Lunardini.

Ricette E’ sempre mezzogiorno Zia Cri – La ricetta del sugo con funghi, salsiccia e stracchino

Ingredienti: 300 g di funghi misti, 300 g di salsiccia, 1/2 bicchiere di vino bianco, 2 spicchi di aglio, 1 rametto di rosmarino, 150 g di stracchino, 50 g di pecorino grattato, olio evo, sale e pepe 

Preparazione: cuociamo la pasta che preferiamo, come sempre in acqua bollente e salata. Possiamo scegliere una pasta fresca o secca, magari anche degli gnocchi.

Il tempo di cottura della pasta, certo non degli gnocchi, e sarà pronto anche il condimento, il sugo di oggi di Zia Cri. In padella versiamo un po’ di olio di oliva, non esageriamo, uniamo lo spicchio d’aglio, il rametto di rosmarino e facciamo andare, facciamo soffriggere. Puliamo i funghi e li tagliamo a fette, li mettiamo in padella e alziamo la fiamma, facciamo andare per un pochino e solo dopo uniamo la salsiccia. La salsiccia deve essere sgranata e senza pelle. Facciamo rosolare e poi sfumiamo con il vino e portiamo la carne a cottura. Aggiustiamo di sale e pepe.
Scoliamo la pasta, saltiamo in padella e solo adesso uniamo lo stracchino e il formaggio grattugiato, facciamo insaporire e poi serviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.