Diego Bongiovanni propone le coscette di pollo fritte, ricetta La prova del cuoco

Un’altra ottima ricetta di Diego Bongiovanni dalle nuove ricette La prova del cuoco ed è la ricetta delle coscette di pollo fritte, la ricetta che dobbiamo provare perché piacerà a tutta la famiglia e in più perché ce n’è davvero per tutti i gusti, Bongiovanni a La prova del cuoco ha suggerito dei passaggi davvero semplici che possiamo adottare anche per altre ricette. Lo chef de La prova del cuoco non si sporca le mani per il passaggio con la farina ma utilizza dei sacchetti così il risultato sarà perfetto. Scopriamo nel dettaglio come si preparano le golose coscette di pollo fritte di Diego Bongiovanni. Appuntamento a lunedì per le altre ricette La prova del cuoco.

LA RICETTA DELLE COSCETTE DI POLLO FRITTE DI DIEGO BONGIOVANNI – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO

Ingredienti coscette di pollo di Bongiovanni: 1 kg cosce di pollo, 50 ml latte, 200 g yogurt bianco magro, olio di semi

Preparazione coscette di pollo fritte La prova del cuoco: nella ciotola mettiamo le cosce di pollo e aggiungiamo lo yogurt, il latte, il sale e il pepe macinato, massaggiamo la carne con questo composto. Prendiamo tre sacchetti e mettiamo un po’ di farina, in uno sacchetto aggiungiamo le mandorle tritate fini e le erbe aromatiche tritate, per esempio timo e maggiorana. In un altro sacchetto invece aggiungiamo il curry e nell’altro la paprika.

In ogni sacchetto inseriamo le coscette di pollo con lo yogurt e sbattiamo così avremo le cosce impanate in modo perfetto e senza sporcarci le mani. Scaldiamo abbondante olio di semi. Immergiamo quindi le coscette nell’olio e friggiamo, si devono dorare ma la fiamma non deve essere troppo alta altrimenti rischiamo di lasciare la carne cruda vicino all’osso. Serviamo caldo o fredde e saranno sempre buonissime, un secondo piatto perfetto per tutta la famiglia, grandi e bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.