La ricetta del pane di Fulvio Marino con buratto e farro integrale, la ricetta in diretta

Con la ricetta per fare il pane di Fulvio Marino diventiamo tutti più bravi a fare il pane in casa. La ricetta del pane dell’esperto non può che essere quella giusta. Ancora una volta Fulvio Marino ci regala una sua ricetta con una diretta su Instagram. Come sempre vi consigliamo di dare un’occhiata alle ricette di Fulvio Marino su Instagram, troverete anche tutti i consigli per utilizzare gli ingredienti migliori. Il suggerimento è di impastare il pane con la farina integrale e con il buratto tipo 2. Due pagnotte che ci fanno venire voglia di metterci all’opera e scoprire i segreti per fare il pane con il forno di casa. Ovviamente se non abbiamo il lievito madre usiamo solo il lievito di birra.

LA RICETTA DEL PANE DI FULVIO MARINO 

Ingredienti pane fatto in casa: 800 g di buratto tipo 2, 200 g di farina integrale, 250 g di lievito di madre, 2 g di lievito fresco di birra (oppure 1 g di lievito di birra secco), 700 g di acqua, 22 g di sale, 15 g di olio di oliva

Preparazione: impastiamo la farina con 600 g di acqua, il lievito madre e il lievito di birra per 5 minuti. Facciamo r la farina e poi uniamo il sale e 50 g di acqua, impastiamo e otteniamo un impasto liscio e omogeneo. Possiamo aggiungere adesso l’olio, impastiamo ancora e facciamo assorbire. Facciamo riposare l’impasto per 3 ore circa nel contenitore leggermente oliato a temperatura ambiente.

Dividiamo l’impasto a metà e facciamo due pagnotte tonde e mettiamo a lievitare ancora per 3 ore a temperatura ambiente.
Mettiamo in forno statico già riscaldato a 250 gradi, subito dopo abbassiamo a 230 gradi e facciamo cuocere per circa 30 minuti. Questo è il tempo necessario per pagnotte da 5/600 grammi. Facciamo raffreddare le nostre ottime pagnotte e poi tagliamo a fette gustando il pane perfetto suggerito da Fulvio Marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.