La ricetta della pizza ai taralli napoletani di Gino Sorbillo

La ricetta della pizza ai taralli, la pizza con sugna, pepe e mandorle, è la ricetta di oggi 4 novembre 2016 di Gino Sorbillo da La prova del cuoco. Puntata del venerdì oggi e in cucina dopo Gianfranco Pascucci c’è il mitico re della pizza, Gino Sorbillo. Buonissimi i taralli napoletani fatti con la sugna e il pepe, le mandorle tostate. Gino Sorbillo ha creato una pizza con base bianca a cui aggiunge proprio i taralli sbriciolati. Ecco la ricetta di oggi di Sorbillo da La prova del cuoco, la ricetta della pizza con taralli napoletani. Alle prossime ricette di Gino Sorbillo da La prova del cuoco.

Altre ricette La prova del cuoco di oggi, clicca qui

Pizza ai taralli napoletani, sugna e pepe

Ingredienti e preparazione: nella ciotola mettiamo 160 ml di acqua e il lievito (solo 1 g di lievito di birra fresco), facciamo sciogliere e uniamo la farina (240 g), impastiamo e aggiungiamo 8 g di sale, impastiamo per circa 10 minuti e otteniamo un impasto morbido che facciamo riposare per 8 ore a temperatura ambiente. Con pochi movimenti toccando solo la parte centrale per avere il cornicione stendiamo la pizza e disponiamo nella teglia tonda foderata con la carta forno. Condiamo con fiocchetti di strutto, pepe macinato, fior di latte o provola affumicata a fettine sottili. Mettiamo in forno a 250° C per 13 minuti. Abbiamo quindi una base bianca morbida a cui aggiungiamo altro pepe macinato, il tarallo napoletano con sugna, pepe e mandorle sbriciolato. Aggiungiamo le mandorle tostate tritate grossolane. Serviamo a fette.

COME STAMPARE LA RICETTA– Ci chiedete spesso se sia o meno possibile stampare la ricetta. Farlo si può ed è molto semplice. Basta scorrere fino alla fine della ricetta e troverete i vari pulsantini di condivisione. Quello con il simbolo della stampante serve appunto per stampare la ricetta. Basterà cliccare sulla stampante e selezionare il formato che preferite stampare. Tutto è molto semplice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.