La ricetta del rusticone toscano di Luisanna Messeri da La prova del cuoco

La ricetta del rusticone toscano è la ricetta di oggi 1 dicembre 2016 di Luisanna Messeri da La prova del cuoco, la ricetta del passato ma ottima ancora oggi. Lorenzo Branchetti oggi propone gli anni 2000 e la ricetta del rusticone passa in secondo piano perché nel 2000 è iniziata La prova del cuoco, il 2 ottobre del 2000 la prima puntata della prima edizione del cooking show di Antonella Clerici. Un po’ di ricordi ma passiamo alle ricette di oggi de La prova del cuoco e al rusticone preparato a Luisanna Messeri. Usiamo la sfoglia già pronta ma se abbiamo tempo e siamo bravi in cucina possiamo prepararla in breve tempo: Ecco la ricetta per fare il rusticone toscano de La prova del cuoco.

Altre ricette La prova del cuoco di oggi, clicca qui

Rusticone toscano

Ingredienti: 2 rotoli di pasta sfoglia, 500 g di cavolo nero, 300 g di pecorino toscano, 500 g di pane toscano, 300 g di zucca, 5 scalogni, 1 spicchio di aglio, 2 peperoncini rossi freschi, 1 tuorlo, olio, sale, pepe

Preparazione: puliamo il cavolo nero e quindi solo le foglie le mettiamo in acqua bollente salata per 15 minuti, scoliamo e tagliamo a pezzi, passiamo in padella con un filo di olio, aglio e peperoncino fresco. Nella ciotola mettiamo la mollica di pane a pezzettini e versiamo il cavolo nero caldo, mescoliamo e teniamo da parte. Nella padella mettiamo scalogno tritato, un filo di olio, peperoncino e la zucca a dadini, facciamo stufare.
Stendiamo la sfoglia e farciamo con il cavolo nero e pane, sopra aggiungiamo la zucca passata in padella e lasciamo intiepidire. Aggiungiamo il pecorino a pezzetti. Arrotoliamo e facciamo dei tagli in superficie. Spennelliamo con il tuorlo d’uovo. Mettiamo in forno a 180° C per 40 minuti. Utilizziamo 2 rotoli di sfoglia se la compriamo per ottenere un rusticone più grande oppure dividiamo in due tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.