Natalia Cattelani e Luisanna Messeri preparano il tronchetto di pandoro, ricette La prova del cuoco

Altra ricetta dolce di Natale deliziosa con le ricette La prova del cuoco di Santo Stefano, la ricetta del tronchetto di pandoro. E’ una ricetta proposta a quattro mani grazie a Natalia Cattelani e Luisanna Messeri. Puntata speciale a La prova del cuoco oggi con le protagoniste del cooking show che ci hanno regalato ricette, spettacolo e allegria tutte insieme in cucina. Prima il primo piatto di Alessandra Spisni e Angelica Sepe, i triangoli di patate e mortadella, adesso la golosa ricetta del tronchetto fatto con il pandoro e la crema alla ricotta. Ecco la ricetta dolce di Santo Stefano da La prova del cuoco.

LA RICETTA DEL TRONCHETTO DI PANDORO DI NATALIA CATTELANI E LUISANNA MESSERI

Ingredienti: 5 fette di pandoro, 300 g ricotta, 50 g zucchero a velo, 100 g panna montata, 2 cucchiai gocce di cioccolato, mezzo bicchiere sciroppo all’arancia – Mousse: 150 g cioccolato fondente, 250 g panna montata – menta fresca, ribes

Preparazione: tagliamo il pandoro a fette spesse 1 cm circa e togliamo i bordi scuri, adagiamo le fette su due fogli di pellicola sovrapposti, otteniamo un rettangolo. Bagniamo il pandoro con la bagna che preferiamo. Passiamo alla farcia e setacciamo la ricotta, aggiungiamo lo zucchero a velo, la panna montata, le gocce di cioccolato, mescoliamo bene, spalmiamo la crema sul rettangolo di pandoro. Con l’aiuto della pellicola arrotoliamo il pandoro sul ripieno di crema partendo dal lato lungo. Chiudiamo la pellicola come si fa con le caramelle e mettiamo in frigo.

Per la copertura scaldiamo fino al bollore 100 ml di panne e la versiamo sul cioccolato fondente tritato, mescoliamo e facciamo sciogliere, facciamo raffreddare e infine aggiungiamo la panna rimasta e montata a parte.
Tagliamo le estremità del rotolo in obliquo e le facciamo aderire al lato del rotolo, formiamo così un ceppo. Copriamo tutto il tronchetto con la mousse al cioccolato, righiamo con la forchetta e decoriamo come vogliamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.