Torta rustica di Natale da Ricette all’italiana di Maria De La Paz

La ricetta della torta rustica di Natale è la ricetta speciale delle Ricette all’italiana di oggi 25 dicembre 2020. E Maria De La Paz a mostrare come si prepara la torta rustica di Natale, una delle ricette di Natale che possiamo anche considerare del riciclo perché utilizziamo la frutta secca che magari abbiamo in casa. E’ un impasto molto ricco, un impasto pesante ma nonostante questo riesce a crescere. La consistenza della torta rustica di Natale cotta sarà invece morbida, di certo buonissima. Con le Ricette all’italiana di Natale possiamo così fare una torta che è un po’ un pane di Natale ma perfetto per tutte le feste fino alla Befana. 

RICETTE ALL’ITALIANA PER NATALE – LA RICETTA DELLA TORTA RUSTICA DI MARIA DE LA PAZ

Ingredienti – per l’impasto: 150 g di fichi secchi sminuzzati, 100 g di uvetta, 100 g di datteri, zeste di limone, zeste di arancia, 100 g di grappa, 150 g di burro morbido, 100 g di zucchero semolato, 2 uova, 150 g di farina 00, 50 g di farina di segale, 100 g lievito per dolci, 150 g noci, 50 g di pinoli, 50 g di mandorle a lamelle, 50 g di nocciole tritate, 150 g canditi misti, cannella, sale

Per decorare: 2 cucchiai di miele di acacia, 1 cucchiaio di acqua, mandorle pelate, gherigli di noce, frutta candita, pinoli o altro

Preparazione: nella ciotola sciogliamo il burro mescolando con lo zucchero, lo montiamo bene con la frusta a mano. Uniamo le due uova, mescoliamo.

Abbiamo messo già macerare la frutta secca nella grappa e poi aggiungiamo al composto e mescoliamo. Uniamo adesso la frutta secca a guscio, amalgamiamo il tutto. 

Setacciamo le farine e il lievito e aggiungiamo al composto, mescoliamo. Versiamo il tutto nello stampo a cerniera foderato con la carta forno, livelliamo bene. Decoriamo con mandorle senza pelle, pinoli, ciliegie e magari anche altra frutta secca. Mettiamo in forno e facciamo cuocere per 45 – 50 minuti a 175 gradi statico a media altezza. Sciogliamo il miele nell’acqua e spennelliamo la torta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.