Zampone e lenticchie con purè di zia Cri: ricette di Capodanno

Niente di più semplice e tradizionale per le ricette di Capodanno di zia Cri la ricetta dello zampone e lenticchie con purè di patate. E’ la prima ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi 31 dicembre 2020, la ricetta che non possiamo perdere. Zia Cri utilizza lo zampone fresco, una cottura più lunga ma se non abbiamo tempo scegliamo lo zampone precotto. In questo modo zampone, lenticchie e purè sarà davvero semplice e veloce portate in tavola allo scoccare della mezzanotte il cibo che per tutti è un portafortuna. Gran festa con la puntata di oggi di E’ sempre mezzogiorno e non manca la ricetta di Fulvio Marino, la ricetta dei bottoncini di pane farciti. Tutto da non perdere oggi con le ricette di Capodanno. Ecco intanto come si prepara lo zampone con le lenticchie accompagnati da un morbido purè di patate preparato sempre dalla simpaticissima Zia Cri.

RICETTE DI ZIA CRI PER CAPODANNO – LA RICETTA DELLO ZAMPONE CON PURE’ E LENTICCHIE

Ingredienti e preparazione: un’ora e mezza di cottura per lo zampone non precotto, quindi se è fresco va leggermente forato e messo in acqua fredda e poi lasciato sobbollire per un’ora e mezza. Se invece compriamo quelli già precotti basta seguire le istruzioni sulla scatola e in poco tempo è pronto. Facciamo raffreddare e tagliamo a fette. 

Sedano, carota, cipolla, facciamo un trito che facciamo soffriggere in olio, aggiungiamo le lenticchie che zia Cri ha ammollato per 30 minuti in acqua. Aggiungiamo erbe aromatiche, brodo vegetale e pomodoro, saliamo e facciamo cuocere 30 minuti. 

Lessiamo le patate e le schiacciamo e condiamo con latte, parmigiano, burro, sale e noce moscata, mescoliamo bene il tutto. Otteniamo un purè morbido, cremoso.
Serviamo lo zampone a fette su un letto di purè di patate con accanto le lenticchie portafortuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.