Da Detto Fatto la ricetta della pizza Bitonto fave e cicorie

Chi ama la Puglia sa bene che tra gli ingredienti che non possono mancare in una cucina ci sono sicuramente le cicorie. Si usano per ogni genere di preparazione e sono perfette anche per la pizza. Oggi il tutor Vincenzo Capuano, nella puntata di Detto Fatto, ha deliziato il pubblico con una pizza molto particolare. Dalla puntata di Detto Fatto del 28 settembre 2018 arriva la pizza Bitonto con fave e cicorie. Una pizza molto golosa anche se useremo due ingredienti non proprio tipici della pizza. Che ne dite, proviamo anche noi questa ricetta magari per il nostro sabato sera casalingo? 

LA RICETTA DELLA PIZZA BITONTO CON CREMA DI FAVE E CICORIE DA DETTO FATTO

Impasto: 800 g farina 0, 500 ml acqua, 2 g lievito di birra fresco, 25 g sale, 1 cucchiaino di olio evo, 1 cucchiaino di zucchero
Crema di fave: 200 g fave fresche o surgelate, olio evo, sale, pepe, menta
300 g cicoria, aglio, olio evo, sale, peperoncino piccante
250 g mozzarella di bufala, basilico, pecorino

Iniziamo a preparare il nostro impasto: sbricioliamo il lievito di birra fresco nella farina disposta a fontana. Uniamo 3/4 di acqua e mescoliamo con un cucchiaio. Aggiungiamo l’acqua rimasta, il sale e lo zucchero. Lavoriamo per lungo tempo, circa 15 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio. Copriamo e lasciamo lievitare per 8 ore.

E adesso passiamo alla preparazione della Crema di fave: mettiamo le fave fresche, già sbollentate e pelate in un mixer con abbondante olio, sale, pepe e menta. Frulliamo finemente, fino ad ottenere una crema liscia.

Ci occupiamo adesso delle cicorie, prendiamo una pentola grande e facciamo bollire l’acqua, sbolentiamo quindi le cicorie, le scoliamo e le ripassiamo in padella con olio, aglio e peperoncino.

Dividiamo l’impasto lievitato in panetti. Li stendiamo mantenendo i bordi un po’ più alti. Spalmiamo sopra le pizze la crema di fave, come fosse del sugo di pomodoro. Disponiamo sopra le cicorie. Copriamo con la mozzarella a fette intere e sottili. Inforniamo al massimo della temperatura, forno preriscaldato, meglio se con la pietra refrattaria. Altrimenti scaldate all’interno una teglia e quando il forno è a temperatura posizionate la pizza sulla teglia rovente. Dobbiamo attendere solo pochi minuti, quando è ben dorata. Per finire la nostra preparazione, terminiamo con del pecorino. La pizza è pronta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.