Anna Moroni mostra come si fanno le cialdine di pasta brisée con il baccalà, Ricette all’italiana

ricette all'italiana

Dalle ricette all’italiana di oggi 1 novembre 2019 la ricetta di Anna Moroni per fare il baccalà mantecato e anche le cialdine di pasta brisée per accompagnarlo. Anna Moroni serve il baccalà mantecato nelle coppe, possiamo servire anche nelle ciotoline e completare con prezzemolo fresco tritato e ovviamente le deliziose cialdine di pasta. Come sempre Anna Moroni nella cucina di Ricette all’italiana con Davide Mengacci ci regala sempre ottimi consigli, ottime ricette, come questa così facile e veloce. Una bella idea il baccalà cotto e frullato e mantecato con altri ingredienti, davvero da provare, perfetto in tante occasioni e da ricordare anche durante le feste di Natale e Capodanno. inoltre sempre con molta semplicità Anna Moroni oggi a Ricette all’italiana ha preparato le cialdine di pasta brisée. Il tutto servito nelle coppe di aereo per un risultato di grande effetto. 

LA RICETTA DI ANNA MORONI DELLE CIALDINE DI PASTA BRISEE

Ingredienti cialdine e baccalà mantecato di Anna Moroni: 1 rotolo di pasta brisè, 250 g baccalà, 100 g ricotta, 40 g latte intero, 250 g olio di semi, 50 g olio evo, prezzemolo, pepe, succo di mezzo limone, 1 uovo, semi di papavero

Preparazione del baccalà mantecato e delle cialdine di Anna Moroni: mettiamo il baccalà in ammollo nella pentola con il latte e un po’ di acqua, portiamo a bollore e facciamo cuocere 30 minuti, si deve disfare. Scoliamo il baccalà, lo versiamo nel bicchiere del mixer e uniamo la ricotta vaccina, un pezzetto di aglio, frulliamo con il mixer a immersione aggiungendo l’olio di semi di girasole e di oliva e anche il succo di limone. Aggiungiamo a filo, otteniamo una sorta di maionese.

Nella teglia stendiamo la pasta brisée già pronta e spennelliamo con l’uovo sbattuto, spolveriamo con i semi di papavero, cuociamo in forno statico a 180 gradi, si deve dorare. Tagliamo a pezzi la pasta cotta. Serviamo la crema di baccalà con un po’ di prezzemolo tritato e ovviamente le cialdine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.