Alessandra Spisni con la ricetta fricandò invernale con polpettine per La prova del cuoco

Non possiamo certo perdere la ricetta di oggi 13 gennaio 2020 di Alessandro Spisni per le ricette La prova del cuoco, la ricetta del fricandò con le polpette. Come sempre la Spisni a La prova del cuoco ci regala ricetta gustoso, facili da preparare. Fa freddo e il fricandò invernale fatto con le polpette di carne di maiale e mortadella è davvero un’ottima idea. Broccoli, patate, sedano, cipolla, carote, poco altro e avremo il nostro ottimo piatto per tutta la famiglia. La cottura di 30 minuti e le polpettine da preparare, magari un po’ di pane tostato e così avremo una cena completa, perfetta. Ecco dalle nuove ricette La prova del cuoco oggi la ricetta delle verdure con le polpette di maiale.

LA RICETTA FRICANDO’ INVERNALE CON POLPETTINE DI ALESSANDRA SPISNI – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO 13 GENNAIO 2020

Ingredienti – Polpette: 300 g polpa di maiale, 1 fetta di mortadella (30-40 g), 50 g formaggio da grattugia, 1 uovo, sale, noce moscata, pepe – Fricandò: 2 carote, 2 coste di sedano, 1 cipolla, 2 spicchi d’aglio, 1/4 di zucca, 2 patate, 1 broccolo, 2 cc strutto, erba aromatiche, sale, pepe

Preparazione: iniziamo dalle polpette e nella ciotola versiamo la carne macinata di maiale, l’uovo, il formaggio grattugiato, sale, noce moscata, pepe, mortadella tritata e amalgamiamo bene il tutto. Otteniamo un composto omogeneo e con questo formiamo le polpettine grandi come una noce, mettiamo da parte.

Per il fricandò di verdure scaldiamo in padella grande due cucchiai di strutto, aggiungiamo la cipolla bianca, le carote e il sedano a dadini piccolo, l’aglio tritato fine, sale e facciamo rosolare velocemente. Aggiungiamo poi le patate pelate e tagliate a dadini, la zucca a dadini, il broccolo a cimette, saliamo e copriamo con il coperchio, facciamo cuocere a fiamma bassa per 30 minuti circa. A metà cottura uniamo anche salvia e prezzemolo o altro, quindi le polpette. Copriamo e completiamo la cottura, mescoliamo solo alla fine e serviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.