Pizzoccheri della Valtellina: la ricetta da Geo

Marco Negrini protagonista della puntata di Geo in onda il 14 gennaio 2020. Si cucina seguendo la tradizione della Valtellina e ovviamente non possono mancare i pizzoccheri.

Per chi non lo sapesse, i pizzoccheri  sono una varietà di pasta alimentare preparata con farina di grano saraceno miscelata con altri sfarinati. Simili alle tagliatelle, ma di colore grigiastro, i pizzoccheri sono un piatto tradizionale della Valtellina, in particolare di Teglio. Marco Negrini nella cucina di Rai 3 ha suggerito la sua versione di questo primo piatto.

Vediamo quindi come si prepara questa ricetta.

PIZZOCCHERI DELLA VALTELLINA LA RICETTA DA GEO

Per 4 persone, ecco gli ingredienti che ci servono per la preparazione di questo primo piatto:
400 g farina di grano saraceno
100 g farina 0
285 g acqua temperatura ambiente
100 g formaggio Casera Dop
100 g formaggio semigrasso
200 g patate
200 g verza
100 g burro
40 g grana
2 spicchi aglio
4 foglie di salvia
Procedimento: vediamo come si preparano i pizzoccheri
Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorarle per circa cinque minuti. Con il matterello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2/3 millimetri, dalla quale si ricavano delle fasce di 7/8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa mezzo centimetro. Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate tagliate a tocchetti. Unire i pizzoccheri dopo cinque minuti. Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con una schiumarola e versarne un parte in una teglia ben calda. Cospargere con il formaggio grattugiato e il Casera a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio. Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire bene e aggiungere le foglie di salvia. Versare il tutto sui pizzoccheri e servire bollenti.

Vi ricordiamo che tutte le ricette di Geo si possono rivedere sul RaiPlay il sito ufficiale della Rai o sull’App sempre in streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.