Da Detto Fatto la ricetta del vortice di pasta di Mattia Poggi

Dalle ricette Detto Fatto di oggi 20 gennaio 2020 la ricetta del vortice di pasta, la ricetta per un primo piatto di Mattia Poggi ma in realtà è un piatto completo. Pasta, carne macinata, patate, pomodori e pochi altri ingredienti tra cui uova e formaggio grattugiato, per fare questa pasta non bisogna essere grandi esperti in cucina. Passo dopo passo Mattia Poggi ci dice come fare, iniziamo ovviamente dal ragù ma la pasta la cuociamo proprio nel suo condimento, direttamente tutto in una pentola. Il guscio di patate e se vogliamo creiamo tutto il vortice o in modo più semplice versiamo la pasta nel guscio di patate. Ecco una delle ricette Detto Fatto da copiare subito, la ricetta di oggi di Mattia Poggi.

LA RICETTA DI MATTEO POGGI DEL VORTICE DI PASTA DALLE RICETTE DETTO FATTO

Ingredienti: 500 g di maccheroncini lunghi, 3 uova, 300 g di pomodori pelati, 70 g di macinato misto, mezza cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cucchiaio di olio di oliva, pane grattugiato, noce moscata, sale e parmigiano reggiano – Per lo strato di patate: 300 g di patate, sale e paprika

Preparazione vortice di pasta Detto Fatto: laviamo bene carota, sedano e cipolla e tagliamo tutto fine per fare un soffritto in padella con un po’ di olio. Facciamo ammorbidire e aggiungiamo la carne macinata, facciamo rosolare e uniamo anche i pomodori pelati che abbiamo già passato. Cuociamo il ragù. A metà cottura aggiungiamo il sale al ragù.

Cuociamo la pasta lunga direttamente nel sugo, facciamo cuocere al dente. Se necessario aggiungiamo dell’acqua bollente.

Lessiamo le patate e le schiacciamo, condiamo con noce moscata, sale e paprika. Disponiamo l composto di patate nella teglia, dobbiamo foderare la teglia con le patate.

Sbattiamo le uova con un po’ di sale e noce moscata e aggiungiamo alla pasta condita, mescoliamo subito e aggiungiamo 2 cucchiai circa di pane grattugiato, mescoliamo e versiamo nella teglia sulle patate, livelliamo e mettiamo in forno a 180 gradi per 30 minuti circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.