Da Geo la ricetta di Assunta Felappi: pacchetti di coste ripieni

Tra le ultime ricette viste nella cucina di Geo nel mese di febbraio c’è anche quella dei pacchetti di coste ripieni che la bravissima Assunta Felappi prepara nel suo agriturismo. Ha voluto condividere questa ottima ricetta con il pubblico di Rai 3 e noi ve la riproponiamo nella rubrica delle migliori ricette viste in tv. Pronti per prendere appunti?

Chi lo ha detto che la verdura può essere preparata solo alla classica maniera? Vediamo come fare qualcosa di diverso usando gli ottimi prodotti che il nostro territorio ci regala.

PACCHETTI DI COSTE RIPIENI (CAPU’) DALLA CUCINA DI GEO

Per 4 persone
1 kg coste di bietola
400 g passata di pomodoro
150 g formaggio grattugiato
150 g pane grattugiato
1 scalogno
1 uovo
1 spicchio aglio
q.b. noce moscata
q.b. olio evo
q.b. sale, pepe

Preparazione:
Pulite le coste, separate la parte verde dal gambo bianco, lavate e asciugate, scottate nell’acqua bollente per un minuto, sgocciolate, passate in acqua e ghiaccio e stendetele su carta da cucina.
A parte preparate il ripieno: eliminate gli eventuali fili del gambo bianco, lavate e asciugate, immergete in acqua salata bollente e cuocete per 10 min. fino a farli diventare morbidi, scolate, asciugate e tagliate a dadini molto piccoli.
Tritate e spadellate lo scalogno, poi mettetelo in una ciotola con il grana e il pane grattugiato, unite l’uovo, i dadini di coste, sale e pepe e noce moscata fino ad ottenere un composto omogeneo.
Formate con il composto delle polpettine grandi come delle noci, disponete le foglie verdi sul piano di lavoro, mettete al centro di ciascuna una polpettina e ripiegate la foglia a pacchetto.
Rosolate in un cucchiaio d’olio uno spicchio d’aglio tritato, versate la passata di pomodoro e cuocete il tutto a fiamma bassa per circa 30 minuti. Servite caldi con una spolverata di grana.

( fonte foto e ricetta pagina Fb Geo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.