La ricetta dello strudel di mele da Geo

Nella puntata di Geo in onda ieri 21 aprile 2020 abbiamo visto una buonissima ricetta! E abbiamo deciso di condividerla con voi! In questi giorni di quarantena forzata cucinare è una delle poche attività che ci sono concesse, e allora mettiamoci all’opera con la preparazione della ricetta dello strudel di mele che arriva direttamente dal programma di Rai 3.

La ricetta è stata preparata da Diego Scaramuzza in uno spazio registrato prima del nuovo decreto del Governo con le restrizioni che impediscono molte attività.

Vediamo quindi come si prepara questa deliziosa ricetta vista nel programma di Rai 3 che continua a farci compagnia. Vi ricordiamo tra l’altro, che potrete vedere tutte le puntate di Geo anche in replica in streaming sul sito della Rai e sull’app RaiPlay.

DA GEO LA RICETTA DELLO STRUDEL DI MELE

Per 8 persone
Pasta frolla
500 g farina
250 g burro
1\2 cucchiaio latte
2 uova
250 g zucchero a velo
qb buccia limone
vaniglia
qb sale
alternativa
Pasta tirata
150 g farina
60 ml di acqua
3 g uovo (mezzo)
1 cucchiaio olio evo
sale
1 cucchiaio aceto bianco
Ripieno
600 g di mele
50 g di zucchero
50 g pane grattugiato abbrustolito nel burro
40 g uvetta
20 g pinoli
qb rum
qb vaniglia , cannella , buccia limone
uovo per la superficie
qb zucchero a velo


Iniziamo con la preparazione della pasta frolla: impastare tutti gli ingredienti e tirare la pasta su spianatoia. Sistemare su placca e riempire con il composto ottenuto dagli ingredienti del ripieno. Chiudere e spennellare con uovo. Cuocere a 180 ° per 35’. Spolverare con zucchero a velo.
Per pasta tirata: impastare tutti gli ingredienti e far riposare l’impasto coperto per 20\30 minuti. Stendere su canovaccio e poi tirare con le mani.
Riempire con il composto ottenuto dagli ingredienti del ripieno e successivamente rovesciando lo strudel nella placca con aiuto del canovaccio. Spennellare con uovo, cuocere 180° per 30 minuti e spolverare con zucchero a velo.

( fonte ricetta e foto pagina Fb Geo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.