La ricetta della focaccia mediterranea da Detto Fatto

Torna a cucinare nella cucina di Detto Fatto lo chef Gianfranco Iervolino e nella puntata in onda il 15 giugno 2020 ha deliziato il pubblico che segue il programma di Rai 2 con la ricetta della focaccia mediterranea. La focaccia, oltre ad avere un ripieno davvero originale, avrà anche un’altra caratteristica. Ha infatti una base con dei semi di finicchietto.

DA DETTO FATTO LA RICETTA DELLA FOCACCIA MEDITERRANEA

Ecco la lista degli ingredienti per la preparazione di questa ottima focaccia mediterranea:

  • Impasto: 250 g farina 00, 175 ml acqua, 50 g semi di finocchietto, 3 cucchiai olio evo, 5 g sale fino, 3 g lievito di birra fresco
  • Ripieno: 150 g pomodorini Pachino, 100 g tonno, 50 g rucola, 50 g pecorino, 50 g parmigiano in scaglie, 30 g pinoli, 10 gamberi freschi, 1 mozzarella di bufala da 150 g, 1 spicchio d’aglio, 50 ml olio evo

Iniziamo con l’impasto: facciamo sciogliere il lievito nell’acqua. Mettiamo dentro anche i semi di finocchietto. Aggiungiamo una piccola quantità di farina e formiamo una sorta di cremina. Impastiamo con la restante farina e lavoriamo dopo aver terminato aggiungendo anche il sale. Lavoriamo per una quindicina di minuti. Dobbiamo ottenere un impasto liscio e omogeneo. Copriamo l’impasto con la pellicola e lo lasciamo riposare per almeno 4 ore.

E adesso passiamo alla farcia. Iniziamo dai gamberi: li facciamo sbollentare con il guscio in modo da preservarne il sapore. Quando sono cotti li puliamo eliminando sia il budello che il guscio. E adesso il pesto: frulliamo insieme  la rucola, il pecorino, i pinoli, l’aglio se gradito, l’olio evo e frulliamo: otterremo il pesto di rucola.

Prendiamo poi l’impasto e lo stendiamo per bene. Lo mettiamo in una teglia e lo cuociamo per una quindicina di minuti al massimo della temperatura. E una volta sfornata la pizza oltre al pesto, condiamo con la mozzarella a fette, i pomodorini conditi, i gamberi, tonno sott’olio sgocciolato. E se ci piace anche foglie di rucola fresche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.