Ricette Fulvio Marino, pizza cresciuta

pizza cresciuta fulvio marino

Pizza cresciuta di Fulvio Marino con ripieno di bietole e cicoria lessate e ripassate in padella. In più Fulvio Marino aggiunge anche le fette di lardo. E’ una pizza cresciuta che facciamo preparando prima la polentina che poi aggiungiamo nell’impasto. Una vera golosità rustica da provare subito, perfetta anche per pasquetta. E’ la ricetta di Fulvio Marino del 14 aprile 2022, la ricetta per un antipasto, un aperitivo, per una cena veloce. Con le dosi di questa pizza cresciuta possiamo fare due pizze, quattro dischi. Ecco la ricetta con polentina, impasto e ripieno. Non perdete le altre ricette in tv, le altre ricette con Antonella Clerici.

Pizza cresciuta di Fulvio Marino – E’ sempre mezzogiorno

Ingredienti: per la polentina: 200 g di farina di mais, 400 g di acqua bollente 
per l’impasto: 500 g di farina tipo 0, 250 g di acqua, 10 g di lievito di birra, 15 g di sale, 40 g di olio evo
per il ripieno: 200 g di bietole ripassate, 200 g di cicoria ripassata, 200 g di fette di lardo, sale e pepe

Preparazione: iniziamo dalla polentina e portiamo l’acqua a bollore nella pentola, versiamo a pioggia la farina di mais, mescoliamo e facciamo cuocere 20 minuti, poi facciamo raffreddare.

Nella ciotola versiamo la farina tipo 0, il lievito fresco di birra sbriciolato, quasi tutta l’acqua e impastiamo, poi aggiungiamo la polentina sgranata, un po’ alla volta, lavoriamo bene e uniamo il sale e il resto dell’acqua. Impastiamo e completiamo con l’olio. Copriamo e facciamo lievitare 2 ore a temperatura ambiente.

Versiamo l’impasto sul tavolo e dividiamo in 4 panetti, facciamo riposare coperti per 45 minuti e poi stendiamo con il mattarello, formiamo 4 dischi. Usiamo uno stampo da 22 cm e foderiamo con il primo disco. Farciamo con le fette di lardo, con le verdure che abbiamo lessato, sgocciolato e saltato in padella con olio, sale e pepe, fatto raffreddare. Copriamo con un altro disco e sigilliamo. Bucherelliamo e spennelliamo con l’olio. Mettiamo in forno 30 minuti a 220° poi abbassiamo a 180° per 20 minuti ancora. Facciamo anche la seconda pizza cresciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.