I Fatti Vostri ricette, tasca di manzo con cipolle è il piatto di Francesco Pettinella

Pettinella ricetta tasca di manzo

Bravissimo come sempre Francesco Pettinella con le sue ricette per I Fatti Vostri e oggi 4 novembre 2019 ha suggerito la ricetta della tasca di manzo, un ottimo secondo piatto. La tasca di manzo ripiena con funghi chiodini, castagne, mele, cipolle rosse, pane raffermo, il tutto va cotto e lavorato bene ma non serve molto tempo per fare tutto. Farciamo la tasca di manzo e mettiamo tutto in forno aggiungendo un’altra mela tagliata a dadini. Il gusto lo immaginiamo davvero ottimo. Non perdete questa ricetta di oggi di Francesco Pettinella e le altre ricette de I Fatti Vostri.

TASCA DI MANZO LA RICETTA DI FRANCESCO PETTINELLA DA I FATTI VOSTRI DEL 4 NOVEMBRE 2019

Ingredienti tasca di manzo di Pettinella: 1 tasca di manzo da 400g , 200 g di castagne, 2 mele golden, 3 cipolle rosse, 150 g di funghi chiodini, 100 g di pane raffermo, 50 ml di aceto balsamico

Preparazione tasca di manzo ripiena Fatti Vostri: iniziamo dal ripieno e tagliamo le cipolle a fettine molto sottili, mettiamo in padella con un cucchiaio di zucchero e un pochino di aceto balsamico, facciamo cuocere 30 minuto, scoliamo le patate e lasciamo il liquido in padella che facciamo ridurre.

Puliamo i funghi e ripassiamo in padella con un pochino di olio. Cuociamo le castagne in forno a 180 gradi per 30 minuti, sbucciamo e tritiamo in modo grossolano. Mescoliamo le cipolle con  funghi e le castagne, uniamo anche il pane raffermo tagliato a dadini, la mela tagliata a dadini piccoli. Amalgamiamo bene e con questo ripieno farciamo la tasca di manzo. Chiudiamo bene con gli stecchini e facciamo rosolare su entrambi i lati in una padella con un pochino di olio. Foderiamo una teglia con la carta forno e trasferiamo la carne dentro, aggiungiamo l’altra mela tagliata a dadini e mettiamo in forno a 180 gradi per 30 minuti. Tagliamo la carne ripiena a fette e serviamo con i dadini di mela, completiamo con il succo di cipolle fatto ridurre prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.