Le polpette di carne al sugo di Anna Moroni, nuove Ricette all’italiana

Tra le nuove Ricette all’italiana oggi 26 giugno 2020 la ricetta di Anna Moroni delle polpette di Roberto. Anna Moroni oggi mostra ad Annabruna come si fanno delle buonissime polpette di carne con il sugo. Nella ricetta di oggi su Rete 4 tra gli ingredienti c’è anche tanto pane, è una ricetta che ha molti anni, quelli in cui c’era poca carne, o meglio poca possibilità di comprare la carne. Sono delle ottime polpette al sugo e nel composto c’è anche la mortadella oltre che un bel po’ di pecorino grattugiato e solo un uovo intero. Ecco dalle Ricette all’italiana la ricetta delle polpette al sugo con la mortadella di Anna Moroni.  Possiamo conservarle due giorni in frigo o anche congelare.

LA RICETTE DELLE POLPETTE DI ANNA MORONI – RICETTE ALL’ITALIANA OGGI 26 GIUGNO 2020

Ingredienti: 200 g di macinato di manzo, 90 g di pecorino romano grattugiato, 80 g di mortadella macinata, 150 g di pane ammollato, 1 uovo, noce moscata, trito di sedano, carota e cipolla, 500 g di pomodori, pepe e olio di oliva

Preparazione: mettiamo la padella o un tegame grande antiaderente sul fuoco, versiamo un po’ di olio di oliva, carote, cipolla e sedano a dadini, mescoliamo e facciamo stufare. Aggiungiamo poi la salsa di pomodoro, ovvero i pomodori pelati fatti a pezzettini, saliamo e mescoliamo e facciamo cuocere.

Nella ciotola versiamo il macinato di manzo, la mollica di pane che abbiamo fatto a pezzettini e ammollato nell’acqua o se vogliamo nel latte e strizzato. Amalgamiamo e aggiungiamo nella ciotola anche la mortadella tritata, il pecorino grattugiato. Amalgamiamo con le mani e aggiungiamo la noce moscata grattugiata. Anna Moroni lavoro il composto con le mani. Aggiungiamo l’uovo e amalgamiamo ancora. Non bisogna aggiungere il sale. Facciamo le polpette, decidiamo la grandezza e le facciamo tutte più o meno uguali.

Mettiamo le polpette nel sugo caldo e facciamo cuocere, aggiungiamo pepe e basilico e non tocchiamo mai le polpette in cottura, scuotiamo solo la padella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.