I calamari ripieni e calamari fritti: una nuova ricetta di Benedetta Parodi

Si torna a cucinare con i consigli di Benedetta Parodi. Oggi vi vogliamo proporre la ricetta vista nella puntata di Senti chi mangia in onda il 26 ottobre 2020 su La7. La ricetta preparata da Benedetta Parodi è quella dei calamari ripieni. Una vera delizia e una ricetta molto facile da preparare, davvero alla portata di tutti. Bisogna fare però attenzione alla cottura dei calamari, cercando di non farli indurire troppo! I calamari sono stati recuperati dal bancone della vincitrice della sfida di oggi. Ma non solo calamari ripieni, anche calamari fritti dalla cucina di Benedetta.

LA RICETTA DEI CALAMARI RIPIENI DI BENEDETTA PARODI DA SENTI CHI MANGIA

Ingredienti: per due calamari, aglio, olio, 1 acciughina, pangrattato, cipolla, passata di pomodoro, olive, vino bianco, capperi dissalati

Per i calamari fritti: semola di grano duro, calamari, olio per friggere

Iniziamo con il soffritto per questi calamari. Mettiamo insieme aglio, olio e acciughina. Questa è la base della nostra ricetta. Prendiamo i tentacoli dei due calamari e li tritiamo al coltello. Mettiamo anche questi nel soffritto per una cottura molto veloce. Aggiungiamo anche il pangrattato. Aggiustiamo di sale. Facciamo impregnare il tutto per bene e poi spegniamo. Aggiungiamo il parmigiano ma quando sarà freddo, mai sul fuoco. Mettiamo la farcia da parte e facciamo raffreddare ulteriormente. Eliminiamo l’aglio.

Prendiamo i nostri calamari e li riempiamo. Benedetta non ha tolto la pelle al calamaro che da un sapore più deciso. Non ha tolto neppure le alette, ma qualora vogliate toglierle, le potete tritare e metterle nella farcia. Chiudiamo per bene i nostri calamari in modo che non si aprano.

Riprendiamo la stessa pentola di prima; prendiamo adesso la cipolla e un po’ di olio. Sfumiamo con il vino e poi mettiamo dentro i calamari. Saliamo. Poi aggiungiamo la passata di pomodoro. Aggiungiamo olive e capperi. Mettiamo qualche odore fresco per dare profumo. Aggiustiamo ancora una volta di sale. Mentre si cucina lentamente, passiamo ai calamari fritti.

Tagliamo anelli e tentacoli di calamari. Passiamo i calamari nella semola di grano duro. Non ci sarà bisogno di altro, solo di olio per friggere. Mettiamo su carta assorbente. Saliamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.