Verdure pastellate di Mauro Improta, le ricette per il fritto E’ sempre mezzogiorno

La ricetta delle verdure pastellate e delle alici fritte è Mauro Improta oggi 15 dicembre 2020 a suggerire la sua pastella per la frittura. Mauro Improta usa gli albumi montati a neve ma anche il vino bianco, una pastella tutta da provare grazie alle ricette E’ sempre mezzogiorno. Le alici le possiamo farle in tanti modi ma Mauro Improta non ha dubbi che fritte siano il modo migliore, il più goloso. In cucina per le nuove ricette E’ sempre mezzogiorno c’è anche Mattia Improta come sempre, ed è lui a occuparsi delle alici. Una ricetta perfetta anche per la vigilia di Natale ma non solo. Ecco come si fa una frittura perfetta con i consigli degli Improta nella cucina di Antonella Clerici. 

RICETTE MAURO IMPROTA – VERDURE PASTELLATE E ALICI FRITTE

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: montiamo gli albumi a neve con un pizzico di sale. 

Nella ciotola versiamo la farina, aggiungiamo il vino bianco, un pizzico di sale, mescoliamo il tutto mentre versiamo il vino. Lavoriamo la pastella ottenendo un composto liscio che facciamo riposare 1 ora, è importante così avrà un’altra densità. Solo dopo aggiungiamo l’albume montato a neve, mescoliamo con delicatezza dal basso verso l’alta.

Sbollentiamo insieme broccolo e cavolfiore in acqua salata. Sbollentiamo anche la patata. Asciughiamo bene tutte le verdure lessate. 

Passiamo le verdure tagliate a bastoncini nella pastella, poche alla volta.

In padella versiamo abbondante olio, scaldiamo bene e iniziamo la frittura. Facciamo dorare e scoliamo su carta da cucina.

Puliamo le alici, togliamo la testa, la spina centrale, le interiora. Possiamo anche friggere le alici con tutta la spina. Mescoliamo la farina 00 e la semola di grano duro, aggiungiamo anche un po’ di scorza di limone grattugiata. Infariniamo le alici e friggiamo. Non inseriamo troppi ingredienti nell’olio caldo perché altrimenti si abbassa troppo la temperatura che deve essere 170 – 175 gradi. 

Facciamo attenzione a salare il fritto solo dopo e prima di servire. Possiamo friggere anche le foglie di salvia, basta passarle nella farina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.