Hamburger alla Bismarck dei gemelli Billi, ricetta perfetta

Hamburger alla Bismarck di Alessandro e Filippo Billi, la ricetta perfetta dei gemelli di E' sempre mezzogiorno
hamburger billi

Hamburger alla Bismarck di Alessandro e Filippo Billi, la ricetta E’ sempre mezzogiorno del 25 gennaio 2023, la ricetta di un secondo piatto perfetto, completo. Da non perdete anche questa ricetta dei gemelli Billi, la preparazione di un ottimo hamburger con uovo fritto, crema Parmentier e spinaci saltati. Che delizia questa nuova ricetta E’ sempre mezzogiorno e che meraviglia questo piatto a base di hamburger e uovo fritto preparato dai fratelli Billi. Come sempre non perdete questa e le altre ricette, gli altri secondi piatti da E’ sempre mezzogiorno. Ecco l’hamburger alla Bismarck di Alessandro e Filippo Billi, un piatto delizioso da servire anche in un piatto grande con la base di crema, hamburger, spinaci saltati e uova fritte, magari con un po’ di peperoncino.

Hamburger alla Bismarck di Alessandro e Filippo Billi – Ricetta E’ sempre mezzogiorno

Ingredienti per la svizzera: 600 g di macinato misto, 4 fette di taleggio, 4 uova
Per la crema Parmentier: 400 g di porri, 400 g di patate, 200 g di panna, 1 l di brodo vegetale, sale e pepe bianco

Per gli spinacini saltati: 1 kg di spinaci, 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino fresco, olio evo

Preparazione: per l’hamburger nel coppapasta mettiamo uno strato di carne macinata, pressiamo e aggiungiamo la fetta di formaggio, poi altra carne e sigilliamo bene i bordi. Cuociamo in padella con un pochino di burro e il rametto di rosmarino.

Per la crema affettiamo i porri e mettiamo in padella con un pochino di olio e sale. Tagliamo le patate a pezzi e aggiungiamo in padella, uniamo il brodo con cui copriamo tutto e facciamo cuocere. Alla fine togliamo dal fuoco e aggiungiamo la panna calda, frulliamo il tutto.

Per le uova le facciamo fritte in padella ma all’interno del coppapasta.

Serviamo su una base di crema gli hamburger con sopra gli spinaci saltati con olio, aglio e peperoncino e poi sopra le uova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.