Lemme consiglia un menù diverso per la sua dieta, nel programma fragole e pollo


Nonostante la dieta Lemme esista già da tempo è solo di recente che il suo ideatore ha deciso di aprire le polemiche e provocare con le sue parole e ieri sera era ancora una volta ospite di Bruno Vespa nello studio Porta a Porta. Alberto Lemme non si tira indietro quando c’è da discutere ma dopo aver sentito tante critiche sulla sua dieta e il programma che prevede la pasta aglio e olio al mattino, il noto farmacista ha regalato il menù alternativo. La pasta viene sostituita dalle fragole ma ovviamente con la panna. Lemme ha aggiunto anche il resto del menù e sembra migliore rispetto al programma classico che conosciamo più o meno tutti.

“Fragole con panna la mattina, petto di pollo a pranzo e pesce spada la sera” ha suggerito ieri sera il dottor Lemme aggiungendo che pomodoro, carote e vino sono tra le pietanze vietate in regime di dieta dimagrante. A chi gli ha fatto notare che la sua dieta mette a rischio la salute, Lemme ha risposto: “Con il mio metodo c’è gente che è guarita dal diabete 2, dall’ipertensione e dalla bulimia”. Tra gli ospiti nello studio di Porta a Porta anche lo psichiatra Raffaele Morelli e il docente in scienze dell’alimentazione Luca Piretta, ovviamente contrari alla dieta del dottor Lemme. Invece il mago della dieta non digerisce proprio la dieta mediterranea e ieri sera ha ribadito che la frutta fa ingrassare e che la dieta mediterranea è puro marketing. Invece lui continua a proporre la pasta al mattino perché sarebbe quello il momento giusto per consumarla mentre la carne a pranzo e pesce o verdure la sera. “Il colesterolo è una molecola importante ed assumere il guanciale, per esempio, non fa di certo male. La sera produciamo serotonina e per tale motivo consiglio di mangiare pesce e frittate senza sale” ha aggiunto Lemme che in parte è stato sostenuto da Rosanna Lambertucci.

Clicca qui per la dieta di Maggio


Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close