Meghan Markle rompe il protocollo e protegge Harry dalla pioggia in Australia (Foto)

Meghan Markle chiude da sola lo sportello dell’auto, mostra le spalle a un evento pubblico e in Asutralia ha rotto ancora una volta il protocollo proteggendo con l’ombrello il suo Harry (foto). La pioggia è arrivata prima del discorso del principe d’Inghilterra agli abitanti di Dubbo, cittadina a sud ovest dell’Australia, Meghan Markle non ci ha pensato un attimo, ha seguito suo marito con l’ombrello che un attimo prima lui le aveva lasciato per non farla bagnare e così hanno conquistato tutti. In quella zona è da qualche anno che si soffre per la siccità e l’acquazzone che ha sorpreso Harry e Meghan Markle è subito sembrato un regalo dei duchi del Sussex. Hanno così riso tutti per quel “miracolo reale” mentre il sindaco di Ben Shields dava il benvenuto alla coppia e li ringraziava per essersi portati dietro il terribile clima inglese. E’ la complicità tra l’ex attrice e il principe che ha emozionato tutti, insieme non si sono certo spaventati della pioggia, l’hanno sfidata stretti sotto lo stesso ombrello. E quando Harry ha lasciato a lei l’ombrello dirigendosi sul palco, Meghan l’ha seguito e protetto per tutto il comizio.

MEGHAN MARKLE RIPARA HARRY DALLA PIOGGIA, ROMPE IL PROTOCOLLO MA CONQUISTA TUTTI

“Vuoi un altro ombrello?” ha chiesto il sindaco dalla platea, Harry ha risposto “Non vi preoccupate, c’è mia moglie”. Impossibile non amare una coppia così vera e spontanea. La Markle con la sua grazia non fa gridare certo allo scandalo per avere rotto per l’ennesima volta il protocollo. Un gesto d’amore vale molto di più di regole rigide da rispettare.

Il tour oltreoceano prosegue per i reali inglesi che coccolati da tutti sono in attesa del loro primo royal baby. Intanto, iniziano le prime scommesse sul nome del piccolo o della piccola, ma siamo certi che con Harry e Meghan tutto sarà una sorpresa, niente di così scontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.