Il dolore di Gigi d’Alessio per la morte di Diego Armando Maradona: “Non riesco a crederci”

E’ un dolore troppo grande che forse non si può spiegare. La morte di Diego Armando Maradona è la morte di un pezzo di storia del calcio che resterà eterno. E’ la morte di un modo di essere, di un talento che ha illuminato il calcio mondiale. Da Napoli all’Argentina, è immenso il vuoto che la morte di Maradona lascia. E stentano a crederci gli amici, quelli di sempre, quelli incontrati poche volte nella vita, quegli speciali. Tra questi anche Gigi d’Alessio che ha commentato con un post sui social la notizia della morte di Maradona. Le sue parole sono quelle di un amico che perde una persona cara e che stenta a credere che sia successo.

IL DOLORE DI GIGI D’ALESSIO PER LA MORTE DI DIEGO ARMANDO MARADONA

Le parole di Gigi d’Alessio sui social:

Ancora non riesco a crederci…
Sei stato il più grande di tutti. Quello che hai significato per Napoli, per tutti noi, non si può spiegare, e rimarrà per sempre.
Ho avuto il privilegio di esserti amico, ed è una cosa che non dimenticherò mai.
Maradona è leggenda, Maradona è per sempre. Viva Maradona!

Raggiunto da Fanpage.it ( intervista di Francesco Raiola), Gigi d’Alessio ha poi commentato questa amicizia speciale: “Ha rappresentato il calcio e Napoli nel mondo. L’unico re di Napoli è stato Maradona, lui amava tanto Napoli, l’amava a livelli smisurati, tra l’altro proprio l’altro giorno a Tiki Taka hanno fatto vedere un video in cui a casa sua a Dubai io, lui, Cannavaro e Bruscolotti, cantavamo tutti insieme. Era un’amicizia vera”.

Anche Gigi d’Alessio ha confermato che dopo l’operazione Diego sembrava stare bene ma a quanto pare, un arresto cardio respiratorio improvviso, ha spezzato la sua vita. Il cantante annuncia anche che il suo prossimo concerto live, quando si potrà di nuovo fare musica dal vivo, sarà dedicato a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.