Charlene di Monaco è a casa con i suoi figli, la principessa è tornata

charlene wittstock sta bene

Questa volta la previsione del principe Alberto di Monaco era giusta, sua moglie Charlene Wittstock è tornata a casa. La principessa Charlene di Monaco sta bene e dal momento in cui è scesa dall’aereo che l’ha riportata dai suoi figli, da suo marito, ha zittito tutti. E’ dalla primavera scorsa che la moglie di Alberto di Monaco era lontana, era in Sudafrica costretta da vari problemi di salute. Ha subito più interventi, ha fatto temere il peggio, non solo una crisi ma anche altro. E’ invece rientrata a Monaco, è tornata dalla sua famiglia dopo mesi di lontananza e di dolore. Le foto scattate mentre scendeva dall’aereo che dal Sudafrica l’hanno riportata al Principato e poi le più belle, quelle degli abbracci con i piccoli gemelli Jacques e Gabriella. Gioia immensa per la famiglia reale, si legge sui volti dei figli di Alberto e Charlene, si intuisce anche dietro la mascherina della principessa, dietro i suoi abbracci al marito e ai figli.

Charlene di Monaco è tornata a casa, sta bene

“La principessa Charlene è tornata nel Principato. Dopo dieci ore di volo notturno dal Sud Africa, la principessa è arrivata all’alba all’aeroporto di Nizza prima di rientrare nel Principato” è l’annuncio ufficiale che su legge sui social.

“Il principe Alberto II, il principe ereditario Jacques e la principessa Gabriella l’hanno accolta con un gigantesco mazzo di fiori. Una riunione forte nell’emozione, perché la coppia e i loro figli non si riunivano da agosto”.

Un mese fa l’ultima operazione che rimandava ancora una volta il suo ritorno a casa. A maggio scorso durante il suo viaggio in Sudafrica la principessa aveva contratto una grave infezione all’orecchio, al naso e alla gola. Poi l’annuncio del principe, che lei sarebbe tornata a casa prima della Festa Nazionale. Una promessa mantenuta, adesso si può festeggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.