Charlene di Monaco magrissima: “Che Dio vi benedica”

Come sta la principessa di Charlene di Monaco, quando tornerà a casa dal principe Alberto e dai loro gemelli? Sono ormai mesi che Charlene Wittstock è in Sudafrica costretta da più interventi e complicazioni, sono mesi che il gossip si occupa della sua situazione ipotizzando che ci sia una vera crisi tra Alberto e Charlene di Monaco. Sui social l’abbiamo vista sofferente ma sempre con il sorriso, proprio come nell’ultima foto postata. Charlene seduta ad un tavolo è magrissima, al collo ha un rosario, davanti a lei c’è un libro, forse è la bibbia.”Che Dio vi benedica” scrive ma tutti si chiedono quando tornerà nel Principato? Cosa sta succedendo alla principessa di Monaco. Era partita per un breve viaggio nella sua amata terra poi sono arrivati i problemi di salute. Alberto di Monaco l’ha raggiunta più volte, qualche volta con i figli, le note ufficiali dicono che sia tutta colpa di una brutta infezione otorinolaringoiatrica.

Il principe Alberto di Monaco ha sempre difeso Charlene

Nessun esilio, lui ha sempre difeso Charlene Wittstock ma risulta ancora difficile fare una previsione sul suo ritorno a casa. Sembra che lei stia attendendo il permesso dei medici per volare ma non c’è dubbio che abbia sofferto e stia soffrendo ancora. Lo dicono la sua magrezza e la necessità di aggrapparsi alla fede.

Ovviamente non manca la cronaca rosa. Gli ultimi pettegolezzi hanno visto protagonista il principe Alberto di Monaco con accanto Sharon Stone sul red carpet per il Planetary Health Gala. Torna così l’ipotesi della crisi di coppia.

“Sarebbe dovuto essere un soggiorno di solo pochi giorni, purtroppo sono sorte alcune complicazioni mediche che non le hanno più permesso di viaggiare” è così che il principe ha sempre scacciato via il gossip difendendo la sua famiglia, sua moglie, la serenità dei suoi figli. La domanda resta sempre la stessa: quando e se Charlene tornerà a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.