E’ finita la storia tra Biagio D’Anelli e Pamela Compagnucci?

Pare sia scoppiata un’altra coppia targata Grande Fratello – Uomini e donne. Lui, Biagio D’Anelli, ,  concorrente dell’ultima edizione del Grande Fratello ultima relazione con Simona Salvemini, anche lei ex partecipante del Grande Fratello6, lasciato durante la sua partecipazione al programma per le troppe avances di lui ad altre ragazze; e lei Pamela Compagnucci, corteggiatrice di Uomini e donne nel 2009, trasmissione da cui uscì con Federico Mastrostefano che l’aveva scelta fra le tante ragazze. Storia tormentata quella tra i due, che vide uscire Pamela a pezzi, stando alle sue dichiarazioni. Lei poi colleziona altri due amori: quello con Giovanni Conversano, anche lui corteggiatore e poi tronista di Uomini e donne, e quello con Federico Del Mastro. La storia tra i due è durata il tempo della stagione estiva. Nel giro di poche settimane avevano rilasciato delle interviste in cui si giuravano amore eterno e in cui descrivevano la loro relazione, il loro modo di completarsi e di essere indispensabili l’uno all’altra. Ed esattamente come è successo negli ultimi giorni con altre coppie famose, come quella tra Leonardo Greco e Diletta Pagliano, o Andrea Cocco e Margherita Zanatta, la coppia ha iniziato a lanciare piccoli segnali di crisi attraverso le rispettive bacheche di Facebook, segnali che apparentemente sarebbero serviti a chiedere un pò di privacy da parte di fan e mass media, ma che ovviamente hanno sortito proprio il risultato opposto. Ecco quanto scrive Biagio sulla sua bacheca: “Da questo momento sparirò per un po’! Vi abbraccio forte! Essendo diventato single…mi prendo un bella e lunga vacanza… vi porto dietro sempre con me! Vi voglio bene!”.  Peraltro proprio sulle loro bacheche sono volati anche insulti pesanti, specie da parte di chi non crede ai due, convinti che la notizia della fine della loro storia altro non sia che un tentativo per farsi un po’ di pubblicità, in un periodo in cui non appaiono sui giornali da un po’. Crisi vera o notizia diffusa ad arte quindi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.