Palinsesti La7 2013: ecco cosa vedremo da settembre

Urbano Cairo il nuovo proprietario di La7 ci svela oggi in conferenza stampa tutte le novità sui palinsesti di La7 per il 2013. Cosa vedremo a partire da settembre? Tante le novità e i volti nuovi nella rete ma anche gli addii e le conferme. Come già saprete due nuovi acquisti di La7 sono Salvo Sottile e Gianluigi Paragone mentre vi abbiamo detto proprio pochi minuti fa che Benedetta Parodi passa a Real Time. Ma facciamo ordine. Ecco nel dettaglio le novità del palinsesto per La7  e La7 d nel 2013.

Iniziamo dagli addii- Con polemiche o meno lasciano la rete Gad Lerner, Geppi Cucciari e Benedetta Parodi. Cairo spiega che Lerner ha preso questa decisione a prescindere da motivi economici. Ha infatti degli altri progetti ma non esclude che ci possa essere anche un ritorno. Benedetta invece ha spiegato che per lei La7 era un canale troppo maschile e il suo programma non era adatto alla Rete. Cairo invece spiega che il contratto della giornalista era in scadenza per cui si è preferito cambiare strada. Non c’è spazio per Geppi nella nuova stagione, attendiamo di sapere sove andrà la Cucciari.

Capitolo Salvo Sottile- Cairo si dice felice di avere Sottile in squadra. Per lui ci sarà un programma di cronaca che andrà in onda in prima serata. E’ ancora in cantiere ma le idee non mancano.

Capitolo Paragone- Non viene ancora svelato il programma che sarà affidato al giornalista ex Rai ma sicuramente ci sarà una prima serata e forse anche dell’altro.

Conferme e obiettivi-La linea editoriale della rete non cambia: manterrà lo stesso tipo di profilo. Abbiamo confermato e siamo onorati di poter avere con noi Michele Santoro con Servizio Pubblico e anche Formigli e Crozza. Confermata anche la Gruber con Otto e mezzo che abbiamo allungato fino a sabato. Il nostro Mentana con tutte le dirette e il tg più gli speciali sarà come sempre una presenza importante”  queste le parole di Cairo. E poi su quelli che sono gli obiettivi di La7: “Vogliamo aumentare il pubblico femminile, in quest’ottica Sottile potrebbe darci una grossa mano perché Quarto Grado su Mediaset aveva un 70 % di pubblico femminile. I numeri di Paragone erano intorno all’11 % nonostante la seconda serata, quindi significa che ha una presa notevole sul pubblico”.

Cairo spiega poi come sia inutile, almeno per ora, puntare sullo sport. In questo senso Sky è la numero 1 in Italia e sarà difficile batterla. Si potrà invece puntare ad avere una rete come La7d competitiva su diversi fronti anche perchè nell’ultimo anno ha registrato dei dati significativi.

Tra le conferme anche quella di Cristina Parodi che però non sa ancora di preciso cosa farà. Per lei infatti c’è da pensare a un format diverso dal Cristina Parodi Live.

 

 

 

 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.