Tutti contro Miss Italia, Salvo Sottile tweets al veleno

Non ce la poteva fare, si vedeva, si capiva, ogni volta che si inquadrava trapelava tutta la sua voglia di andare via. Eppure Salvo Sottile aveva preso bene il suo impegno in quel di Miss Italia 2013 annunciando felice ai fans la sua partecipazione al concorso come giurato ma anche lui poi si è arreso. E allora cosa fare se la serata è tutto quello che non vorresti mai vedere? Ovviamente twittare e se trovi anche la solidarietà della gente, il gioco è fatto. Ma poi Sottile non si è mica nascosto dietro un tweet anche perchè lui quello che pensava lo ha detto in diretta. “E’ la prima volta che vengo a miss Italia e credo sarà anche l’ultima” peccato che questa, la battuta più divertente di tutta la serata, non sia stata colta da nessuno, o almeno, nessuno abbia risposto. Del resto Sottile ha avuto anche il tempo di salutare in diretta Mentana e il messaggio mandato era più che evidente, “quanto avevi ragione caro direttore” leggiamo noi tra le righe.

Salvo Sottile twitta e se la prende con Siani, “di più di così nn si poteva sbadigliare”  e non ha tutti i torti. La comicità come abbiamo detto spesso non si fa con il populismo, non si fa con le battute in napoletano che il 70 % della popolazione non capisce, non nascondiamoci dietro a un dito. Siani è ben lontano dai monologhi fatti a Sanremo o nello studio della De Filippi. Questa versione economica non ci piace davvero per niente. E così alla fine, dopo più di 4 ore di estenuante diretta Salvo Sottile scomoda anche Dio e lo ringrazia. Lo show, se così si può chiamare, è finito. Si torna a casa. Martedì c’è Linea Gialla che secondo qualcuno è più divertente di Miss Italia, almeno di quello che ne resta in quel di La7.

salvo sottile tweet miss italia

Seguici anche su Instagram

One response to “Tutti contro Miss Italia, Salvo Sottile tweets al veleno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.