Antonella Clerici si sfoga: “Se non sono amata vado altrove”

clerici palinsesti

Il giorno dopo la presentazione dei palinsesti Rai, e l’assenza rumorosa di Antonella Clerici perché esclusa dai programmi, arriva lo sfogo della conduttrice che segue la delusione di tutto il suo pubblico. Nonostante tutto è ottimista la Clerici, come sempre non alza la voce ma sincera parla della sua momentanea incertezza professionale e aggiunge che non resta senza far niente ma fiera alla rivista Oggi confida che se non è amata andrà altrove. Ha bisogno di sentire rispetto, stima, affetto e tutto questo si avverte quando lavora in tv, chi la segue sa bene di cosa parla quando confida la sua amarezza, spiega perché non è andata alla presentazione dei palinsesti, crede che arriveranno cose belle e ammette la sua fragilità, il bisogno di sentirsi amata. In caso contrario Antonella Clerici è pronta a cominciare da capo, non si accontenta. Spiega tutto con semplicità e chiarezza nella sua intervista a Oggi, vuole lavorare, è pagata per farlo.

ANTONELLA CLERICI PAGATA PER NON CONDURRE ALCUN PROGRAMMA

Oltre un milione di euro e nessun programma da condurre, per questo non è andata alla presentazione ieri, perché non aveva nulla da presentare: “Questo non significa però che non lavorerò. Ho un contratto, sono una professionista eclettica, in grado di spaziare dal calcio alla cucina, dall’intrattenimento ai programmi di attualità, e in Rai si sa che il pubblico mi ama e mi apprezza. Fabrizio Salini, l’amministratore delegato, è molto attento ai conti, sono sicura che questa situazione di mia apparente incertezza professionale si risolverà presto in un modo o nell’altro” ha commentato alla rivista aggiungendo la sua risposta nel caso arrivasse un’offerta da Mediaset.

“A me piacciono i progetti… E se penso ad Amici o a C’è posta per te, non posso che fare i complimenti alla tv commerciale. E poi adorerei il bancone di Striscia la notizia perché io non lavoro in tv: mi diverto in tv! E lì so che mi divertirei da pazza… “. Poi confida la cosa più difficile di tutte ma è anche per questo che il pubblico non si arrenderà: “Io ho un limite enorme. Una fragilità dirompente: devo sentirmi amata, e questo vale per tutto. Affetti come lavoro. Se non mi sento amata, vado altrove, ricomincio da capo, non mi accontento”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.