Anche Matilde Brandi fa uno scivolone usando termine omofobo: i sermoni di Signorini non bastano