Alena Seredova svela i dettagli della separazione da Gigi Buffon (Foto)

seredova

Adesso che è passato un po’ di tempo dalla separazione con Gigi Buffon la splendida Alena Seredova riesce a parlarne libera ormai dalla corazza che aveva indossato per non mostrare la sua sofferenza (foto). Ha nascosto tutto il dolore per amore dei figli, ha fatto finta di superare tutto con grande forza e così è stato alla fine ma la sofferenza è stata forte. Alena Seredova ne parla a distanza di qualche anno, forte del nuovo rapporto con Buffon, dato in parte anche dalla lontananza. Al settimanale della Gazzetta dello Sport, Fuorigioco, Alena confida che quello della separazione dal portiere fu un momento difficilissimo ma aggiunge che non fu colpa sua. “Per i figli su supera tutto” e sappiamo tutti cosa ha superato la modella che da sempre si augura solo che i suoi figli possano essere felici. E’ la prima volta che la Seredova confida i dettagli della sua separazione da Gigi Buffon e ne parla dicendo che è stato un brutto epilogo.

ALENA SEREDOVA PARLA COSI’ PER LA PRIMA VOLTA DELLA FINE CON GIGI BUFFON, UN EPILOGO NON DECISO DA LEI

“Che brutto epilogo, non deciso da me. In certi casi la popolarità non aiuta, avevo gli occhi puntati addosso e non volevo uscire. Avrei voluto piangere da sola, senza farmi notare. Fu un momento molto duro… I miei figli sono la vera forza” ha commentato nell’intervista parlando di come fingeva per non creare problemi: “Indossavo una sorta di ‘maschera’ per recitare una parte. Una parte che poi diventò quasi ‘naturale’ per superare quelle difficoltà”.

E’ ancora gelida quando parla del rapporto con suo marito: “Io non ho vie di mezzo, sono come la mia Juve: bianco o nero. Ora il rapporto con Gigi direi che è maturo, tra due adulti che nel periodo più bello decisero di formare una famiglia. Abbiamo due figli splendidi, giusto che sia così”. Poi ridendo aggiunge che sono entrambi del 1978 ma che lei è più giovane perché Buffon è di gennaio e lei è nata a marzo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.