Elisabetta Gregoraci, auguri e festa per il compleanno di Nathan ma poi gli chiede scusa

nathan Briatore compleanno

Ieri Elisabetta Gregoraci è tornata a casa, a Monte Carlo, oggi è il compleanno di suo figlio Nathan Falco, nonostante gli impegni di lavoro non poteva mancare. Per suo figlio ha organizzato una festa in casa, per lui sui social ha scritto gli auguri più dolci ma poi gli ha chiesto scusa. Nathan Briatore oggi compie 12 anni, oggi è il suo compleanno ma ieri sera ha già festeggiato con la mamma e gli amici. Per lui una festicciola da dodicenne ma allo scoccare della mezzanotte Elisabetta Gregoraci non è riuscita a trattenersi e sul suo profilo social ha pubblicato gli auguri che sa infastidiranno suo figlio.


Elisabetta Gregoraci dolcissima chiede scusa a suo figlio Nathan Falco

“Tanti auguri vita mia… Da quando sei venuto al mondo il 18 Marzo di 12 anni fa…la mia vita è cambiata: mi hai reso una persona migliore, una Mamma. Ogni giorno e ogni volta che ti abbraccio ringrazio Dio per il magnifico dono che mi ha fatto. Sei l’Amore Mio, l’unico indiscusso Amore della mia vita il mio tutto… e questo non cambierà mai” sono gli auguri di una mamma come tante innamoratissima di suo figlio ma anche consapevole che a 12 anni a lui darà un po’ fastidio leggere un messaggio come il suo. “Ps: per mio figlio che ormai è grande avrei dovuto scrivere solo…tanti auguri amore mio, ma lo sapete che quando parlo dì lui mi emoziono. Nathan la mamma è fatta così. Ti amo buon compleanno”. Nathan l’avrà di certo perdonata.

Orgogliosa Elisabetta Gregoraci posta anche il messaggio che suo figlio ha lasciato sullo specchio per lei: “Ed ecco la mamma più bella del mondo”. Assente alla festa Flavio Briatore ma solo perché è stato bloccato a Dubai per impegni che non poteva rimandare. Elisabetta invece si è scatenata con balli e candeline da spegnere, dimenticando che suo figlio ha 12 anni.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.