Chiambretti Night, Emma Marrone da sola ma più sicura

Ospite ieri sera al Chiambretti Night, Emma Marrone è apparsa diversa da come l’abbiamo sempre vista. La sua crescita appare evidente, l’ex alunna di Amici ha spiccato il volo, non solo grazie al suo talento e ai suoi tanti fan, ma ad un evidente voglia di credere in se stessa portando avanti le proprie idee.

Spesso siamo abituati a non sentir parlare i cantanti, o quanto o meno ad udire da loro solo parole inerenti le proprie canzoni e i traguardi ottenuti. Emma non ci sta ad essere strumentalizzata, non vuole sentirsi un prodotto di una trasmissione televisiva, che comunque continua a ringraziare, non torna sui suoi passi ma difende ogni suoi pensiero.

E’ stata criticata per alcune frasi dette, per la sua partecipazione alla manifestazione del 13 febbraio. “Ma che c’è di male in quello che ho detto?” ha ribadito la cantante salentina nel corso del Chiambretti Night. Assolutamente niente di male, la Marrone ha espresso il pensiero comune alla maggior parte delle persone, non ha puntato il dito contro nessuno ma ha sottolineato la necessità di porsi delle domande per tutto ciò che è accaduto e sta accadendo nel nostro Paese.

Non segue la politica, ma vorrebbe che l’Italia fosse in mano ai giovani. Poi l’ennesimo complimento e una nuova dimostrazione di quanto ammiri il vincitore del festival di Sanremo 2011, Roberto Vecchioni.

Un taglio di capelli che la rende più aggressiva e rossetto rosso, così è apparsa, all’apparenza, meno impaurita mentre rispondeva alle domande di Piero Chiambretti. Ma non è cambiata la sua riservatezza, il suo voler proteggere il suo vero mondo. Quella domanda su Stefano de Martino non ha avuto alcuna risposta, non sono più fidanzati, non è un mistero, ma il perché da lei non lo sapremo mai.

Stefania Longo

Seguici anche su Instagram

One response to “Chiambretti Night, Emma Marrone da sola ma più sicura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.