Film stasera in tv, c’è 10000 A.C. su Italia 1

Se magari siete stanchi dopo un primo maggio passato completamente fuori casa, alle 21.10 Italia 1 vi offre 10000 A.C. un bellissimo film di fantascienza – o forse sarebbe meglio definirla “fantastoria” – del 2008. Girato fra Namibia, Nuova Zelanda, Sudafrica e Thailandia guidato dalla regia di Roland Emmerich, certamente lo ricordiamo per L’alba del giorno dopo e Indipendence Day, che accompagna sulla scena i giovani Steven Strait e Camille Belle e un cammeo anche per Omar Sharif. Il mondo ideato da Emmerich stavolta però non ci convince; a differenza dei catastrofici e delle invasioni aliene del passato, tutto ci sembra artefatto, teatrale, eccessivamente finto e poco, davvero poco, credibile ed entusiasmante. Anche la recitazione, come la storia, non sembrano eccellere. Il risultato che ne viene fuori insomma è molto mediocre, sebbene l’impegno profuso con effetti speciali in computer grafica, salti mortali e combattimenti sia davvero eccellente.

Appena uscito il film non trovò granchè accoglienza dalla critica. Certamente potrà divertire seguire le disavventure di D’Leh, nome quasi impronunciabile, seppure anche la trama non risulti per nulla originale. Eppure ci dispiace costatarlo perché Emmerich, anche con 2012, ha saputo sempre curare anche i minimi particolari, facendo di questa pignoleria il suo tratto fondamentale.

La Trama di 10000 A. C.

Siamo in un epoca non definita della storia dell’uomo, intorno al diecimila avanti Cristo. Il giovane cacciatore D’Leh (S. Streit) un giorno incontra una donna della propria tribù Evolet (C. Belle). I due si innamorano perdutamente, ma l’invasione improvvisa di misteriosi guerrieri venuti da lontano, costringerà il giovane innamorato a mettersi a capo di un drappello di soldati per liberarla. In un viaggio ai confini del mondo, fra mille peripezie, una battaglia dagli esiti epocali sta per avere inizio…

Gabriele Scardocci

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.