Leo Gullotta a Verissimo tra coming out e censura

Tantissimi ospiti nella puntata di Verissimo in onda l’11 aprile 2015. Nel salotto di Silvia Toffanin oggi anche Leo Gullotta che sta per partire per l’Argentina dove deve lavorare a un nuovo film. Nel studio di Canale 5 si parla di tutto ma in particolare del coming out fatto nel lontano 1995 dall’attore. Da quel momento la sua vita per certi versi è cambiata, non lo si può negare e anche a livello lavorativo ci sono state delle situazioni difficili da mandare giù. La censura non lo si può nascondere esiste ancora nel mondo del lavoro e anche in Italia. Gullotta racconta uno degli ultimi episodi che gli sono accaduti. LEGGI L’INTERVISTA A KATIA RICCIARELLI

“Io mi sono sempre battuto per i diritti. Ma ho subito solo una censura, ho fatto tantisime fiction, avevo l’occasione per fare Don Puglisi, lo conoscevo, e di colpo il regista mi volle incontrare e mi disse che non si voleva che interpretassi quel ruolo” sembrava andare tutto bene quindi ma poi è successo qualcosa. ” Allora tutto le persone che sono diverse, come dicono loro, non hanno diritti al lavoro. Ma c’era un motivo, Don Puglisi, era in odore di beatificazione e io non l’ho potuto fare. Ecco questo è stato un atto di censura” continua Gullotta in riferimento a questo episodio.

L’intervista continua appunto parlando di coming out. “Non ho subito altre discriminazioni, ma dirlo non è stata una mia scelta e io l’ho detto senza problemi. Ho una vita serena e tranquilla, lavoro e con il pubblico grazie ad un varietà televisivo sono entrato nelle case delle persone. ” Leo Gullotta viene ricordato anche per la sua favolosa Signora Leonida: “La signora Leonida è in pensione ed è giusto che sia così. Io sono un interprete cerca di interpretare ruoli lontano da se e cerca di dare a chi vede l’anima di quel personaggio. Probabilmente il pubblico scorge una onestà di fondo. Adesso sono in partenza per l’argentina per una fiction sui desaparecidos”. In bocca al lupo quindi per questa nuova avventura.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.