Con Il peccato originale Heather Parisi contro tutti: “Io solo un’ospite della Cuccarini”

Ha scelto un titolo moto eloquente Heather Parisi per il suo post, quello che non ti aspetti, o forse si, quello che arriva dopo le due puntate di Nemicamatissima, non dopo il primo appuntamento. Ha aspettato di vedere tutto il prodotto finito e montato in onda su Rai1, difficile anche capire come mai non abbia avuto il diritto di vedere prima quello che sarebbe poi stato trasmesso. Ha aspettato e poi ha parlato, anzi ha scritto. Il suo Facebook, lo dice da sempre, è il suo blog personale dove scrive le sue emozioni, le sue sensazioni. Lo ha fatto anche questa volta, e se per lei è stato il peccato originale, quello che sputa è vero veleno contro tutti e contro tutto. Chiaramente insoddisfatta di quello che è andato in onda, o forse di quello che non è andato in onda ( parla infatti di moltissimi tagli al girato) la Parisi se la prende davvero con tutti. In primis con la Rai che le aveva promesso determinate cose per poi finire alla Cuccarini che davvero in questo caso è la sua grande nemica. Il peccato originale della Parisi, ci sembra di capire dal suo sfogo, è quello di aver accettato il progetto. Scrive che avrebbe voluto non parlare, non dire nulla ma che nel rispetto del suo lavoro e nel rispetto dei fan che la seguono con affetto, vuole parlare. 

LEGGI QUI LE NOSTRE PAGELLE AL PROGRAMMA

TUTTI I NO PER HEATHER PARISI: NIENTE OSPITI, IDEE BOCCIATE, CONTENUTI NON BUONI

Sono arrivata in Italia piena di entusiasmo e di idee. A giugno mi sono fatta commuovere da parole e da promesse che non hanno mai visto la luce. Avevo detto: “Non voglio un programma di nostalgia, ma un programma impregnato di autoironia e che guardi avanti. Voglio dare spazio a ballerini giovani e ballare con loro non da protagonista, ma al loro servizio. Voglio prendermi in giro e non terribilmente sul serio. Voglio sketch, ospiti internazionali e tanta musica. Voglio raccontare due donne diverse. Voglio uno show che si ispiri al Saturday Night Live”.

 IL PECCATO ORIGINALE E LE CONVENIENZE DI SCUDERIA PER LA CUCCARINI

Piano piano il mio entusiasmo si è affievolito anche se non è mai mancata la mia totale dedizione e il mio massimo impegno. Ma questi da soli non bastano a fare un bel programma.

Molti hanno frainteso certa mia insofferenza e certe mie espressioni del volto per poco rispetto di questo lavoro. È esattamente il contrario. Sono una professionista impeccabile e detesto veder calpestato lavoro, abnegazione e rispetto per il pubblico in nome di pure convenienze di scuderia. Perchè di questo si è trattato. E questo è stato il peccato originale.

IL MONTAGGIO: TAGLIATI INTERI PEZZI DAI BALLETTI ALLE INTERVISTE

Nel corso delle due puntate ho visto stravolto il mio balletto di apertura contro il volere della coreografa Veronica Peparini, ho visto tagliati pezzi interi di parlato con la mia nemica amatissima e amputata l’unica intervista che mi è stato concesso di fare.

IO L’OSPITE INTERNAZIONALE DELLA MIA NEMICAMATISSIMA LORELLA CUCCARINI

Il monologo sulle rughe, su un testo tutto mio e che ho difeso con le unghie da ogni volontà di modifica, era stato interrotto da un applauso scrosciante che mi aveva commosso. Scomparso. Nello show non saluto Greggio, Bebè, Vecchioni, Nek e i protagonisti di Grease. Casualità? Forse perchè la sola padrona di casa era la mia nemica amatissima? La mia frustrazione era tale che a un certo punto della prima puntata mi sono ribellata e ho detto a Lillo: “perchè cerchi un ospite internazionale (Estiqaatsi)? Sono io l’ospite internazionale”. Perchè così alla fine mi sono sentita, un ospite del programma della mia nemica amatissima. Ovviamente anche questo stralcio di dialogo è stato tagliato.

LEGGI QUI L’INTERO POST DI HEATHER PARISI

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.