Nina Moric pronta a fare la macchina della verità a Live-Non è la d’Urso


Aveva detto che non avrebbe più voluto andare in tv per parlare della sua vita privata, di quella che da cronaca rosa era diventata cronaca nera ma invece Nina Moric, sarà tra gli ospiti della puntata di Live-Non è la d’Urso in onda il 16 febbraio 2020 su Canale 5 in diretta. Questa volta la ritroveremo nel salotto di Canale 5 per la macchina della verità. Domenica scorsa Nina aveva raccontato la sua versione dei fatti, ribadendo che tutto quello che ha raccontato alle forze dell’ordine, facendo una denuncia, è vero. Nina accusa Luigi Mario Favoloso: per anni lei ha subito violenza ma non ha trovato il coraggio per reagire, per denunciare. Lo ha fatto adesso, mettendo insieme le forze, raccogliendo tutte le prove. Lo ha fatto perchè nell’ultimo periodo la situazione era peggiorata. Nina Moric ha già raccontato che Luigi Mario è stato aggressivo anche nei confronti di suo figlio Carlos ( che tra l’altro in settimana via social ha confermato la versione di sua madre). Mentre Nina accusa, Luigi Mario Favoloso però si difende ed è pronto anche lui a sua volta ad andare in tribunale. Ha infatti denunciato Nina per diffamazione.

NINA MORIC A LIVE NON E’ LA D’URSO PER FARE LA MACCHINA DELLA VERITA’

Dicevamo che Nina, sempre via social, aveva detto che non sarebbe andata più in tv a parlare di questa storia. E invece domenica sera la vedremo nel salotto di Canale 5 per sottoporsi alla macchina della verità. Ha deciso di accettare la proposta di Barbara d’Urso perchè non ha nulla da nascondere anzi, sottoponendosi alla macchina della verità vuole dimostrare che ha detto tutto quello che realmente è successo…

Luigi Mario Favoloso dal canto suo continua a ribadire la sua innocenza dicendo che Nina si faceva del male da sola e che lui spesso ha cercato di proteggerla, facendosi del male a sua volta…

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close