A Storie Italiane Antonella Clerici: “Ognuno di noi dovrà pensare a un nuovo modo di vivere”


Inevitabilmente sta cambiando e cambierà tutto in questo periodo di emergenza sanitaria e Antonella Clerici a Storie Italiane guarda già al futuro pur con la paura che se le persone continuano a spostarsi sarà lunghissima la quarantena di tutti. Ringrazia Eleonora Daniele per come sta portando avanti il suo lavoro in tv, per come sta facendo informazione e come riesce a tenere compagnia le persone a casa. Antonella Clerici ammette che fa fatica a guardare l’intrattenimento da divertimento, ci sono alcune cose che oggi in tv le danno fastidio, è un disagio che non appartiene solo a lei. Non è certo la necessità di volere seguire solo ciò che causa sofferenza, ammette che dopo l’informazione fatta nel modo giusto preferisce guardare un bel film. “Mi sembra tutto strano, per esempio è come se il festival di Sanremo fosse avvenuto tanti anni fa”. Si riferisce all’ultima edizione di Amadeus, anche lei ha partecipato da protagonista su quel palco che adesso non riesce a darle le emozioni di un tempo, anzi quelle immagini in parte la infastidiscono.

ANTONELLA CLERICI HA GIA’ QUALCHE IDEA PER IL FUTURO

“Bisogna pensare a nuovi modi per comunicare e penso che ognuno di noi dovrà pensare a un nuovo modo di vivere. Io qualche idea ce l’ho: bisogna stare più vicino agli altri. Io lo sentivo già da prima ma adesso lo sento in maniera più forte. Alcune cose oggi mi danno fastidio, non riesco più a guardarle”.

E’ importante pensare al futuro, avere dei progetti in mente che piano piano prenderanno forma. Ognuno deve pensare al proprio lavoro, alle proprie passioni aggiungendo l’esperienza che oggi viviamo tutti. Speriamo sarà davvero così, che da tanta sofferenza e da tante rinunce possa nascere il meglio per tutti. Ci sarà un nuovo modo di vivere, iniziamo a pensarci sperando di non dimenticare questo presente trasformandolo nel modo migliore per se stessi e per gli altri. 

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close