Diaco si arrabbia di nuovo ma nessuno gli dice che ha qualcosa tra i denti (Foto)

Pierluigi Diaco avrà già saputo che aveva qualcosa tra i denti mentre concludeva il suo penultimo venerdì a Io e Te (foto)? Forse no perché non segue i social, il web gli interessa meno di zero, sarà quindi lo specchio o qualcuno a dirglielo? Davvero un dettaglio poco importante ma su Twitter fanno notare che se lui è attento a tutto avrebbe dovuto preoccuparsi di lavare i denti dopo avere mangiato. Sorriderà Diaco per questo dettaglio? Difficile perché sarà impegnato nel rimproverare chi ha parlato durante la puntata di oggi di Io e Te, il tutto mentre Santino Fiorillo ricordava gli immensi Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. 

DIACO PARALIZZA DI NUOVO TUTTI CHIEDENDO SILENZIO

“Perdonate fate silenzio in studio scusate Noi stiamo lavorando e vi invito al silenzio” ha tuonato il conduttore che ha poi lasciato che Santino concludesse il suo lavoro. “Mi spiace richiamare la vostra attenzione al silenzio” ha poi aggiunto e sembrava davvero volersi scusare. Al pubblico non piacciono questi momenti, sono imbarazzanti.

Diaco ha invece affondato un altro colpo: “Devo dire che non c’è niente di più difficile che ottenere il silenzio in uno studio televisivo ma è un cosa che farò in privato come si deve quando si lavora”.

Ci sono i saluti di Katia Ricciarelli, dispiaciuta perché non ha fatto ascoltare al pubblico i bambini. Il conduttore di Io e te promette che lo farà lunedì ma non perde l’occasione per aggiungere che otterrà anche il silenzio: “Che è la forma di libertà più grande in questo mondo di rumore e di stupidaggini che circolano”. Un po’ nervosetto in vista dell’ultima settimana del suo programma? Si arrabbierà anche con chi non gli ha detto che aveva qualcosa tra i denti mentre era in diretta con i suoi telespettatori?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.